Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Sindaco ed ex assessori già un rinvio a giudizio
di Luca Insalaco

Nessun provvedimento efficace ma tanti tentativi andati a vuoto. Palermo, dal 2001 al 2008 livelli abnormi di inquinamento

Tags: Pm10, Petrolchimico, Triangolo Della Morte, Siracusa



PALERMO – Nel capoluogo, gli sforamenti ai livelli massimi consentiti di smog sono all’ordine del giorno e hanno già avuto strascichi anche dal punto di vista giudiziario.

Nel marzo del 2009 il sindaco Diego Cammarata, e gli ex assessori comunali Giovanni Avanti (Ambiente) e Lorenzo Ceraulo (Traffico), sono stati rinviati a giudizio dal Gip Marina Pitruzzella con l’accusa di rifiuto e omissione di atti d’ufficio ed emissione di sostanze pericolose e nocive. Gli imputati, in sostanza, sono chiamati a spiegare perché, nonostante i livelli abnormi di inquinamento nell’aria registrati dalle centraline nel periodo dal 2001 al 2008 e oggetto di un’indagine da parte dei Carabinieri del Noe, l’amministrazione comunale non adottò alcuna misura idonea a salvaguardare la salute pubblica. Ceraulo, sentito nei giorni scorsi dai magistrati palermitani, ha addebitato alla mancanza di controlli dei vigili urbani l’insuccesso dei provvedimenti presi dal Comune, dalle targhe alterne alle domeniche senz’auto, fino alle zone a traffico limitato. L’input all’indagine della magistratura fu dato proprio da un esposto presentato da centodieci vigili urbani per presunte lesioni colpose, a seguito di diversi decessi verificatisi tra i caschi bianchi tra il 2004 e il 2006.

Ceraulo si dimise dopo il flop delle Ztl, bocciate dal Tar che ritenne illegittimo il provvedimento in assenza di un Piano urbano del Traffico. Put di cui il Comune è sprovvisto. La bozza del documento è stata ultimata dall’Università di Palermo e si aspetta ora che arrivi in Consiglio comunale per essere discussa. Intanto, dopo il blocco del traffico di domenica scorsa, l’amministrazione comunale si appresta a reintrodurre la circolazione a targhe alterne.

Articolo pubblicato il 20 febbraio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Siracusa soffocata dalle Pm10 -
    Ambiente. I paradossi della rete di monitoraggio .
    Rilevamenti. I sensori in città sono gestiti dalla Provincia, mentre quelli della zona industriale sono sotto il controllo del Cipa, il Consorzio industriale per la protezione ambientale.
    Indagini. A Milano e Palermo amministratori nel mirino della Procura, mentre nel capoluogo aretuseo il procuratore Rossi afferma: “Provvedimento non ancora preso in considerazione”
    (20 febbraio 2010)
  • Sindaco ed ex assessori già un rinvio a giudizio -
    Nessun provvedimento efficace ma tanti tentativi andati a vuoto. Palermo, dal 2001 al 2008 livelli abnormi di inquinamento
    (20 febbraio 2010)


comments powered by Disqus