Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Piani commerciali limitano lÂ’apertura
di Angela Carrubba e Melania Tanteri

Cosa ha funzionato e cosa no nelle norme regionali. È mancata una vera battaglia per il mercato



Le intenzioni nobili da parte del legislatore, in Sicilia come in Italia, non sempre si sono però tradotte in effettiva apertura del mercato alla libera concorrenza. Ne abbiamo parlato con Claudio Melchiorre, portavoce del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti a Bruxelles e presidente dell’Adoc Catania, che ha commentato i punti più significativi del primo e del secondo “pacchetto”.

Secondo Melchiorre, il Decreto Bersani, che nella sua prima stesura aveva introdotto le liberalizzazioni in tanti settori, nell’approvazione definitiva è stato svuotato in parte del suo originario significato.
Per quanto riguarda, ad esempio, le tariffe sulle professioni, queste “sono teoricamente liberalizzate – spiega - ma gli ordini hanno prontamente ventilato l’ipotesi di radiazione dall’ordine per chi non dovesse rispettare i minimi tariffari. Resta certamente l’impugnabilità del provvedimento dell’ordine per palese violazione di una legge dello Stato, ma ad esempio i notai sono riusciti con un emendamento nella finanziaria del 2008 a rendere nuovamente obbligatorio il loro intervento in una serie di casi. Insomma, nella prassi l’effetto della Bersani è stato fortemente ridimensionato”.

Stesso dicasi per la liberalizzazione sull’apertura attività commerciali. “La liberalizzazione è praticamente completa – continua Melchiorre – ma, in Sicilia, la norma liberalizzatrice è stata fortemente ridotta con i piani del commercio. Per quanto riguarda poi la distribuzione farmaci, questa “è una parte della riforma che ha funzionato, specie in Sicilia. C’è stato un tentativo dei farmacisti di ridurre lo spazio delle sanitarie, ma ormai in Federfarma le sanitarie rappresentano una quota importante di iscritti.

Articolo pubblicato il 07 maggio 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Sicilia: concorrenza anno zero - 10 proposte per fare ripartire la Sicilia: seconda puntata.
    Liberalizzazioni in Italia. Decreti Bersani i e II convertiti in legge e Decreto legislativo di recepimento direttiva comunitaria 96/92/CE del parlamento e consiglio europeo 19/1291996.
    In Sicilia. È stata necessaria una sentenza della Corte costituzionale, che ha respinto il ricorso della Regione, per fare applicare nell’Isola la liberalizzazione della vendita dei farmaci. (07 maggio 2009)
  • Normativa nazionale. Decreti legislativi e legge Bersani la libertà del mercato a tutela del Consumatore - (07 maggio 2009)
  • Piani commerciali limitano lÂ’apertura - Cosa ha funzionato e cosa no nelle norme regionali. È mancata una vera battaglia per il mercato (07 maggio 2009)
  • Legislazione regionale in materia di prezzi e servizi - Articoli dello Statuto che regolano la competenza legislativa esclusiva della Regione ed i decreti e circolari in materia di prezzi e concorrenza (07 maggio 2009)


comments powered by Disqus
Claudio Melchiorre, portavoce del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti a Bruxelles e presidente dell’Adoc Catania
Claudio Melchiorre, portavoce del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti a Bruxelles e presidente dell’Adoc Catania