Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Regione, attacchi all’assessore Venturi
di Raffaella Pessina

La sua nomina sarebbe in contrasto con le norme statali e regionali. Interrogazione Pdl-Udc sottoscritta anche da Caronia

Tags: Ars, Marco Venturi



PALERMO - Il governo Lombardo si appresta a compiere il secondo giro di boa. La prossima settimana infatti, dopo l’approvazione del Piano casa sarà la volta del ddl sulla gestione integrata dei rifiuti, altro annoso problema irrisolto in Sicilia.
Nella seduta pomeridiana di giovedì 4 marzo 2010 il provvedimento è stato illustrato dal presidente della commissione Territorio e ambiente Fabio Mancuso (Pdl) e la discussione generale, alla quale hanno partecipato deputati di tutti i gruppi, si è conclusa con il voto che autorizza il passaggio all’esame dei singoli articoli del nuovo progetto legislativo.

Il disegno di legge prevede, tra l’altro, la riduzione  da 27 a 9 degli Ato (Ambiti Territoriali Ottimali); l’attribuzione ai Comuni di un ruolo decisionale in materia di raccolta e smaltimento dei rifiuti; interventi per garantire la raccolta differenziata.
I lavori d’Aula riprenderanno  martedì 9 marzo con all’ordine del giorno, oltre al seguito dell’esame del provvedimento sul piano per la raccolta dei rifiuti, la discussione del disegno di legge sull’ordinamento della professione di maestro di sci.

L’Assemblea dovrà poi procedere alla votazione finale del Piano casa dopo che gli uffici avranno definito il coordinamento del nuovo testo approvato a Sala d’Ercole. “La situazione disastrosa che viviamo oggi non è figlia del destino crudele, ma di anni di amministrazione Cuffaro: ci sono state omissioni e precise volontà che hanno caratterizzato una perversa sinergia fra malgoverno e malaffare”, ha accusato il deputato del Pd Roberto De Benedictis. Mentre il Presidente della commissione Territorio e Ambiente, Fabio Mancuso si è detto “soddisfatto per l’inizio in un clima sereno della discussione”.
“È assoluta l’urgenza di approvare questo provvedimento perché drammatica è l’emergenza rifiuti in cui versano molti comuni siciliani”, ha dichiarato Alessandro Aricò (Pdl-Sicilia), sollecitando il blocco immediato delle assunzioni negli Ato.

Concetta Raia del Pd dice: “Il testo arrivato in Aula ha bisogno di correttivi come la necessità di valorizzare quelle realtà che, pur nel disastro generale, hanno lavorato bene”. Ma se in Aula il clima risulta essere tornato sereno, fuori da Sala D’Ercole i partiti non si risparmiano le bordate. Secondo i deputati regionali dell’Udc, del Pdl lealista e Marianna Caronia (gruppo misto), che hanno presentato un’interrogazione parlamentare, l’assessore alle Attività Produttive, Marco Venturi, sarebbe in un palese conflitto di interessi. La sua nomina, secondo i firmatari, sarebbe in contrasto con le norme statali e regionali.
 
L’incompatibilità dell’assessore Venturi nascerebbe dalla sua carica di presidente della Camera di commercio di Caltanissetta oltre a quella di amministratore della Sidercem, azienda di costruzioni. All’assessorato di cui è titolare è, infatti, delegato il controllo e la vigilanza sulle camere di commercio. Cateno De Luca, deputato dell’Mpa ha invece rilasciato dichiarazioni sui problemi che il suo partito attraverserebbe: “”È indubbio che l’Mpa stia attraversando un momento delicato. Siamo profondamente condizionati da posizioni antitetiche, tra le quali speravamo di avere un ruolo centrale e dalle quali, invece, siamo rimasti schiacciati. All’interno del nostro gruppo ormai siamo spaccati, si sono delineate due anime ben precise”.

Articolo pubblicato il 06 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Marco Venturi, assessore regionale allIndustria
Marco Venturi, assessore regionale allIndustria