Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

L’esperto. “Il futuro è nel biodiesel, Pears già antiquato”
di Rosario Battiato

Tags: Ambiente, Inquinamento



MARSALA (TP) – “Il futuro passa dagli eco carburanti”. A dirlo è Mario Ragusa, esperto in materia di biocarburanti del Comitato Scientifico Alternative Bioenergy srl, che da anni espone la sua verità in Italia ed in Europa, ma solo adesso sta cominciando a vedere una certa sensibilità da parte delle istituzioni. “Puntare sui biocarburanti sarebbe strategico – ha precisato Ragusa – sotto il profilo economico visto che agricoltura e industria sono ferme da tempo in Sicilia e sotto il profilo ambientale per l’abbattimento delle polvere sottili nelle nostre città”. La Sicilia potrebbe così evitare le eventuali multe europee e soprattutto ne trarrebbe vantaggio per lanciare sul mercato un marchio di sostenibilità dei propri prodotti. “Immaginate – ha spiegato l’esperto – utilizzare degli scarti del sistema vigneto per la produzione di biocarburanti, da cui si potrebbe lanciare l’idea del vino a emissione zero”. Purtroppo la Regione è indietro. “Il Piano Energetico – ha concluso Ragusa – è vecchio e antiquato”.

Articolo pubblicato il 09 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Qualità dell’aria, Piano tartaruga -
    Ambiente. La qualità dell’aria e il Piano che non c’è.
    La scadenza. La Sicilia è tra le Regioni italiane contro cui potrebbe scattare da un momento all’altro la procedura d’infrazione europea per gli alti livelli di inquinamento urbano senza soluzione di continuità.
    La causa. Da otto anni l’amministrazione regionale sa di dovere redigere il piano sulla qualità dell’aria. Da mesi è definito “quasi pronto” dall’assessore all’Ambiente di turno, ma non viene presentato.
    (09 marzo 2010)
  • L’esperto. “Il futuro è nel biodiesel, Pears già antiquato” - (09 marzo 2010)
  • Siracusa, Prestigiacomo si nasconde dietro la sabbia -
    Lo studio è del ricercatore consulente delle aziende del petrolchimico. “Livello di PM10 causato dalle polveri del deserto”. Ma è solo lì
    (09 marzo 2010)
  • Di Mauro firma la bozza. Costi a carico delle aziende -
    Razionalizzazione del sistema di monitoraggio e controllo dell’aria. Anteprima: la vigilanza sarà affidata alle Province regionali
    (09 marzo 2010)


comments powered by Disqus