Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Monitoraggio delle scuole già in ritardo di 7 mesi
di Vanessa Paradiso

L’assessore Centorrino: “I dati di Legambiente sovrastimati”. Coordinamento affidato al dipartimento Protezione civile

Tags: Scuola, Sicurezza, Guido Di Stefano



A fronte delle percentuali fornite dal rapporto Ecosistema 2010, l’assessore alla Pubblica Istruzione della Regione Siciliana, Mario Centorrino ha dichiarato che “i dati di cui sopra appaiono sovrastimati, si ritiene comunque opportuno precisare che il collaudo statico è stato previsto con la legge n. 1086 del 1971, inoltre maggiore precisione sui dati relativi alle scuole a rischio sismico si potrà avere dopo che il Dipartimento Regionale della Protezione Civile completerà l’aggiornamento dello stato di criticità strutturale degli edifici scolastici considerate strutture strategiche in caso di calamità”.

Per quanto riguarda l’attività di monitoraggio sulla sicurezza delle scuole siciliane il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Guido Di Stefano ha affermato che “in Sicilia il Coordinamento, di competenza della Regione Siciliana, è stato affidato al Dipartimento della protezione Civile. Il Gruppo, da un anno circa, ha costituito le squadre tecniche composte da un rappresentante dello stesso Dipartimento, da uno dell’Ente Locale competente, e da uno del Provveditorato alle Opere Pubbliche. Le squadre avrebbero dovuto completare il 10 agosto 2009. Ma il lavoro è complesso e le squadre sono in numero insufficiente. Negli ultimi mesi del 2009, l’attività ha subito una certa accelerazione. Nell’ultima riunione del Gruppo svoltasi a dicembre 2009 il Direttore del Dipartimento Cocina ha comunicato che il 60% circa degli edifici era stato oggetto di sopralluogo da parte dei tecnici. Da allora il gruppo non è stato più convocato. Proprio nei giorni scorsi, la Direzione Generale dell’USR Sicilia ha sollecitato il Dipartimento Regionale Protezione Civile a fornire l’aggiornamento dei dati dei sopralluoghi effettuati da dicembre ad oggi”. Mi auguro che nei prossimi giorni il Dipartimento voglia convocare il Gruppo per un monitoraggio delle attività delle squadre”.

Articolo pubblicato il 12 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Scuole siciliane, sicuri solo i crolli -
    Scuole. Studenti a rischio strutture inadeguate.
    La fotografia. Secondo il rapporto Ecosistema scuola 2010 di Legambiente le scuole siciliane non hanno le più elementari certificazioni di sicurezza ma l’88% degli istituti è a rischio sismico.
    Centorrino: “Complessivamente sono in corso di esecuzione o in fase di avvio  187 interventi programmati ai sensi della L.n. 289/02 art. 80 comma 21 per complessivi 78.403.453 di euro”.
    (12 marzo 2010)
  • Si attendono 89,5 mln per l’edilizia scolastica -
    Appena conclusi 70 interventi per un ammontare di 15 mln di euro. Fondi in arrivo da Miur e ministero Sviluppo economico
    (12 marzo 2010)
  • Monitoraggio delle scuole già in ritardo di 7 mesi -
    L’assessore Centorrino: “I dati di Legambiente sovrastimati”. Coordinamento affidato al dipartimento Protezione civile
    (12 marzo 2010)


comments powered by Disqus