Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Inserire subito nella Finanziaria regionale un tetto alle pensioni dei superburocrati
di Lucia Russo

Tags: Casta, Privilegi, Regione Siciliana, Pensionati, Dirigenti



Il tetto alle pensioni verrà inserito subito nella Finanziaria che in questi giorni il Parlamento si appresta ad esaminare in commissione Bilancio all’Assemblea regionale siciliana. è una norma da inserire urgentemente, su questo tutti d’accordo: l’assessore alla Funzione pubblica Caterina Chinnici, l’assessore all’Economia Michele Cimino e tutti i sindacati dei dipendenti regionali.
La Corte dei Conti, del resto lo ha ripetuto fino alla nausea. Ecco due estratti:
Giudizio di parificazione al Rendiconto per l’esercizio finanziario della Regione, anno 2005 pag. 42: “si registra un incremento dei costi sopportati dall’Amministrazione regionale per il pagamento dei trattamenti previdenziali dei dipendenrti assunti prima dell’entrata in vigore della legge regionale 9 maggio 1986, n. 21 (...)”.

Giudizio di parificazione al Rendiconto per l’esercizio finanziario della Regione, anno 2006 pag. 75: “Il delineato contesto - unitamente alla circostanza che, in base ai calcoli effettuati dallo stesso dipartimento regionale del personale, ulteriori notevoli incrementi sono previsiti, con riferimento alla spesa per il pagamento delle pensioni, nell’anno in corso così come in tutto il successivo quinquennio - porta a ritenere non ulteriormente procrastinabile l’effettuazione di una compiuta ed attenta riflessione in ordine alla necessità di una radicale riforma del sistema volta a garantire, nel breve e medio periodo, almeno una limitazione della crescita della spesa previdenziale (...)”.

Articolo pubblicato il 23 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Pensionati regionali, bruciati 70 milioni -
    Privilegi. La Regione regala soldi a pochi suoi pensionati.
    La casta. Con la legge regionale 10 del 2000 ricchi compensi ai dirigenti senza un efficace controllo dei risultati, poi la pensione in base all’ultima retribuzione grazie alla l.r. n. 2/1962.
    Calcolo della pensione. Per i dipendenti assunti prima del 1987 il calcolo della pensione viene fatto in base all’ultima retribuzione, per tutti gli altri si applica il sistema statale (l.r. 21/1986).
    (23 marzo 2010)
  • Un riordino atteso da almeno dieci anni -
    Istituito il Fondo pensioni Sicilia, mantenendo due calcoli diversi. Due le leggi regionali: la n. 2/1962 e la n. 21/1986
    (23 marzo 2010)
  • Inserire subito nella Finanziaria regionale un tetto alle pensioni dei superburocrati - (23 marzo 2010)


comments powered by Disqus