Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Accorpare i musei di Sicilia per creare dei poli culturali
di Chiara Giarrusso

Tags: Gesualdo Campo, Beni Culturali



C’è un progetto di legge che prevede l’accorpamento delle soprintendenze?
“Non c’è ancora alcun progetto in cantiere. A differenza delle altre Regioni italiane, in cui opera il modello delle sopraintendenze circoscrizionali e tematiche introdotte con Dpr nel 1975, in Sicilia è stato realizzato un modello differente: soprintendenze uniche su base provinciale”.

Sarebbe favorevole o contrario ad un eventuale accorpamento?
“Il problema concerne l’economicità dell’azione amministrativa. Una prima riduzione delle strutture intermedie è già stata operata, passando da 92 a 72 strutture. Entro i prossimi 2 anni si prevede un’ulteriore riduzione del 20% delle strutture intermedie. Non escludo, quindi, un ragionamento sulle soprintendenze, perché non è pensabile sacrificare l’infrastrutturazione culturale del territorio. Un’altra soluzione potrebbe essere quella dei c.d. musei di cintura. Nel nostro territorio esistono musei di dimensioni e rilevanza diverse. Realizzando una polarità forte nei capoluoghi di ordine storico-artistico o archeologico, potremmo attribuire carattere territoriale ai musei di grandi dimensioni e trasformare quelli di minori dimensioni in articolazioni del museo principale del capoluogo”.

A proposito dell’apertura ai privati?
“L’ipotesi di lavoro più agevole è il partenariato pubblico-privato. Stiamo ragionando, insieme all’Unità tecnica per la finanza di progetto del dipartimento per la programmazione e il coordinamento delle politiche economiche presso la Presidenza del Consiglio, alla realizzazione di un progetto pilota da avviare in via sperimentale nella Provincia di Trapani”.

Articolo pubblicato il 24 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus