Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Enti eccellenti riconosciuti in uno speciale progetto
di Michele Giuliano

L’utente ha modo di orientarsi verso l’ente ritenuto più qualificato. Selezionati per la validità e il successo dei corsi presentati



La Regione Lombardia ha anche un altro punto di forza nel suo sistema formativo che invece manca alla Sicilia: ha infatti creato un progetto attraverso il quale si individuano le “eccellenze” degli enti di formazione.
Metodo utile che in pratica dà una sorta di “rintracciabilità” di tutti quegli enti che si distinguono per una serie di servizi di grande qualità che rendono quindi il percorso formativo di assoluta sicurezza a livello di riscontro poi sul mercato del lavoro.
Gli enti sono selezionati per la validità dei progetti presentati e distribuiti su tutto il territorio regionale. Per essere individuati gli enti stessi devono rispondere a precisi requisiti, tra i quali: la qualità delle attività formative, i risultati conseguiti, l’orientamento alla persona e il radicamento al territorio. Tra gli enti premiati, non a caso, ci sono infatti alcuni di consolidata tradizione come l’Accademia del Teatro alla Scala, l’Istituto dei ciechi e l’associazione “La nostra famiglia”. Anche gli ambiti di specializzazione sono diversi: si va dallo spettacolo all’artigianato, dall’assistenza alla sicurezza sul lavoro, passando per l’accoglienza, il turismo e la musica. “La nostra politica – sostiene l’assessore regionale alla Formazione della Regione Lombadia, Gianni Rossoni - è quella della sussidiarietà, cioè aiutare i cittadini a scegliere. La formazione è una leva strategica per governare il sistema, è un moltiplicatore di sviluppo, con ritorni notevoli sotto tutti i punti di vista: economico, sociale, culturale. Per questo riconoscere le eccellenze e istituire un albo è un contributo alla crescita della qualità complessiva del sistema”.

Articolo pubblicato il 24 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Formazione, lo spreco è servito -
    Prof 2010. Impietoso confronto con la Regione Lombardia.
    Gigantismo. Mille e 400 enti di formazione regolarmente accreditati dalla Regione siciliana (contro i 564 della Regione Lombardia) e un corpo di dipendenti di oltre 9.000 unità.
    Fuori mercato.  In Sicilia si sono spesi più soldi che in ogni altra parte d’Italia in questo settore con risultati disastrosi. I corsi realizzati sono infatti per la maggior parte fuori mercato
    (24 marzo 2010)
  • Lombardia, attenzione agli standard professionali -
    Rispetto alla Sicilia si è dotata di specifici punti di riferimento. Definite e classificate le competenze utili al mercato
    (24 marzo 2010)
  • Enti eccellenti riconosciuti in uno speciale progetto -
    L’utente ha modo di orientarsi verso l’ente ritenuto più qualificato. Selezionati per la validità e il successo dei corsi presentati
    (24 marzo 2010)


comments powered by Disqus