Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Fondi Ue a ricerca eccellente
di Antonio La Ferrara

Opportunità per scienziati e studiosi affermati grazie al bando del Consiglio europeo ricerca (Cer). Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è il 7 aprile 2010

Tags: Unione Europea, Ricerca, Sviluppo



PALERMO - A seguito della decisione della Commissione C (2009) 5928 del 29 luglio 2009, è stato pubblicato un bando nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea C 259/33 del 29 ottobre 2009, relativo al VII programma quadro Idee - Ricerca e Innovazione.

L’invito a presentare proposte riguarda una sovvenzione del Consiglio europeo della ricerca (Cer) a favore di ricercatori avanzati.
L’invito è suddiviso in tre parti dedicate a campi di ricerca diversi, tra cui:
- fisica e ingegneria (termine per la presentazione delle domande: 24 febbraio 2010);
- biologia (termine per la presentazione delle domande: 17 marzo 2010);
- scienze sociali e umanistiche (termine per la presentazione delle domande: 7 aprile 2010), ed è proprio di quest’ultimo che noi ci occuperemo.

Le sovvenzioni avanzate del Cer offrono a scienziati e studiosi affermati l’opportunità di condurre ricerca di frontiera di loro scelta. Essendo altamente competitivi e assegnati secondo l’unico criterio di eccellenza, senza restrizioni a particolari aree di ricerca, queste sovvenzioni andranno a sostenere i migliori della ricerca europea, aggiungendo valore agli investimenti di ricerca a livello nazionale.

Il regime di sostegno è finalizzato alla creazione di indipendenza e al sostegno di una cultura dell’eccellenza per creare nuove metodologie per la ricerca individuale e di squadra.
Ai candidati è richiesto di presentare una proposta che contenga l’attività che intendono consolidare o individuale o in squadra. Tutto ciò è indispensabile per valutare le proposte affinché queste tengano conto dello stadio più avanzato della carriera di questi candidati.

Il Cer è particolarmente pronto ad incoraggiare ottime proposte che coinvolgono la creazione di una nuova attività di ricerca dell’Unione europea o dei paesi associati. Al fine di fornire ulteriore assistenza per coprire le “start-up” e spese di trasloco, incluso l’acquisto di apparecchiature principali, possono essere presentate proposte, che, grazie a queste particolari esigenze, consentono di chiedere un ulteriore elemento di finanziamento.
I soggetti che possono beneficiare dei finanziamenti del bando sono soggetti giuridici indipendenti stabiliti in uno degli Stati membri, o in uno dei Paesi associati (nel caso della partecipazione di più di un soggetto giuridico i partecipanti non sono tenuti a stabilire un accordo consortile).

L’importo complessivo disponibile a disposizione dei beneficiari ammonta a  € 590.052.000 mentre la scadenza del termine per la presentazione delle proposte è prevista per giorno 7 aprile 2010.
Il punto di contatto nazionale è l’Apre - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea.

Articolo pubblicato il 26 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus


´╗┐