Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

I nostri musei inadeguati a scambi col resto del mondo
di Chiara Giarrusso

L’assessore regionale ai Beni culturali Gaetano Armao, risponde. Dal Par Fas 2007-13 in arrivo 50 milioni di euro

Tags: Musei, Beni Culturali, Gaetano Armao



Nel quadro della rimodulazione del Par Fas 2007-2013 (Programma attuativo regionale dei Fondi per le aree sottoutilizzate) 50 milioni di euro sono stati destinati alla realizzazione di interventi strutturali nei musei e, in generale, nei siti culturali. L’obiettivo è adeguare agli standard qualitativi nazionali i musei e le istituzioni culturali dell’isola.
Per quanto riguarda lo stato di catalogazione e archiviazione dei beni nei musei quale destinazione avranno le risorse stanziate?
“La Giunta all’unanimità ha approvato una rimodulazione dei fondi statali Par Fas, che consente ai beni culturali di avere 50 mln di euro, da investire nei musei e nei siti per ammodernamento tecnologico, sicurezza e climatizzazione. Saranno così ripartiti: 15 milioni per il 2010; 15 milioni per il 2011; 10 milioni per il 2012; 10 milioni per il 2013”.

Sono adeguati i musei siciliani ad ospitare le opere d’arte?
“La stragrande maggioranza dei musei siciliani in questo momento non è in grado di scambiare alcunché con il resto del mondo, perché non riusciamo a garantire livelli di sicurezza e climatizzazione adeguati. Senza questo presupposto non riusciamo neanche a collocarci nell’ottica delle collaborazioni internazionali”.

Per quanto riguarda la formazione nei musei sono previste misure per la riqualificazione del personale?
“Ho già avuto un incontro con l’assessore Centorrino sul punto. Va assolutamente incrementato il livello delle lingue del personale. Altra questione riguarda il materiale informativo. Non è pensabile che nei nostri siti ancora, oggi, non ci siano brochure informative con illustrazioni almeno in italiano ed inglese, insieme ad audio-guide per citare solo qualche esempio”.
C’è già un impegno finanziario?
“Si tratta di iniziative di medio periodo, su cui al momento stiamo lavorando”.

Articolo pubblicato il 30 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Musei sotto chiave, cultura in agonia -
    Beni culturali. Servizi scadenti e presenze in calo.
    Difficoltà. Armao : “La stragrande maggioranza dei musei siciliani non è in grado di scambiare alcunché con il resto del mondo, perché non riusciamo a garantire livelli di sicurezza e climatizzazione adeguati”.
    Musei minori. Le cifre parlano di “vertiginose” discese di presenze nei musei minori: nell’area archeologica di Mineo (Ct) si sono registrate 33 presenze paganti per un incasso di 50 euro.
    (30 marzo 2010)
  • I nostri musei inadeguati a scambi col resto del mondo -
    L’assessore regionale ai Beni culturali Gaetano Armao, risponde. Dal Par Fas 2007-13 in arrivo 50 milioni di euro
    (30 marzo 2010)
  • Limitare i depositi esponendo i beni degni di testimonianza -
    Il dg del dipartimento Beni culturali Gesualdo Campo, risponde. Il Centro regionale per il catalogo si occupa degli archivi
    (30 marzo 2010)


comments powered by Disqus