Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

La potatura. Salta la periodicità per abbattere i costi di gestione
di Rosario Battiato

Tags: Energia, Luca Zaia, Agricoltura, Titti Bufardeci, Giovanni La Via, Enea



PALERMO – I problemi dell’agricoltura isolana sono il riflesso della difficoltosa gestione del comparto. Uno studio dell’Enea sottolinea tutta una serie di criticità definite “dall’eccessiva frammentazione aziendale, dall’insufficiente e ridotta manutenzione delle dotazioni infrastrutturali, dalle carenze di impianti di lavorazione e trasformazione delle produzioni locali”.
La ridotta redditività dell’agricoltura danneggia anche l’eventuale sviluppo delle biomasse dal momento che i nostri imprenditori agricoli hanno la necessità di abbattere il più possibile i costi di gestione, penalizzando le operazioni che richiedono il maggior ricorso alla manodopera. “Cosicché – si legge sul rapporto Enea - nonostante la buona pratica agronomica suggerisca turni di potatura annuali con interventi cesori non drastici, non è raro che si assiste a situazioni che prevedono turni biennali, triennali ed addirittura quinquennali”. Ci sono anche delle eccezioni, come per l’olivo nella Valle del Belice (TP) od in alcune zone etnee, che cercano di sviluppare sistemi più razionali con potature di produzione annuali.

Articolo pubblicato il 07 aprile 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Energia vegetale assente in Sicilia -
    Energia. Le fonti sostenibili e la crisi agricola.
    Il settore. L’agricoltura siciliana soffre da tempo di una crisi strutturale, oggi amplificata da quella di mercato. Uno sbocco? Destinare parte delle coltivazioni alle produzioni energetiche ambientalmente sostenibili.
    La realtà. La Regione siciliana, benché da un anno ha varato il Pears (Piano energetico ambientale siciliano), non ha ancora previsto una visione di sviluppo in direzione vegetale.
    (07 aprile 2010)
  • La potatura. Salta la periodicità per abbattere i costi di gestione - (07 aprile 2010)
  • L’Ue promuove le biomasse. “Lì il 60% di energia pulita” -
    La Commissione europea all’energia fissa l’obiettivo per il 2018. Dedicare una linea di raffinazione alla green energy
    (07 aprile 2010)
  • Lontani dalla Lombardia, anche di Puglia e Calabria -
    Il rapporto Gse fotografa la produzione di biomasse residuali. La regione settentrionale si distingue con oltre il 22%
    (07 aprile 2010)


comments powered by Disqus