Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Razionalizzare il bilancio con una gestione sobria
di Raffaella Pessina

Tags: Baldassare Gucciardi



In merito alla carica di deputato questore quali sono le sue competenze?
“Il Collegio dei questori è l’organo esecutivo per eccellenza. Cura la gestione amministrativa del Palazzo dei Normanni e naturalmente la sicurezza.
Sotto le indicazioni del presidente dell’Ars, anche in questo settore stiamo provando ad introdurre innovazioni attuando piccole riforme interne, ad esempio razionalizzando le spese, con un nuovo ordinamento di contabilità ed amministrazione. Abbiamo tagliato molte spese che esistevano prima. Anche se il 98% delle spese sono obbligatorie come gli stipendi, le indennità e la manutenzione del Palazzo. Dove è stato possibile abbiamo tagliato ma soprattutto razionalizzato”.

Ma l’Ars ha veramente bisogno di tutto questo denaro per poter funzionare bene?
“Siamo equiparati al Senato e nonostante ciò non abbiano come Consiglio di Presidenza, voluto applicare gli ultimi due scatti del Senato. Questa equiparazione secondo me va mantenuta, perché noi siamo un Parlamento regionale e non un Consiglio e di questo dobbiamo andare orgogliosi.
In passato, questa equiparazione voleva proprio essere un contributo a questa pari dignità istituzionale e costituzionale che il Parlamento siciliano ha con lo Stato fin dal 1946”.

Non pensa che siano eccessivi i privilegi economici del personale che presta servizio in Parlamento?
“Non credo. Un assistente parlamentare con dieci anni di anzianità percepisce circa 2.200/2.300 euro al mese. Non è produttivo operare dei tagli in questo o quel settore, penso che sia meglio razionalizzare tutto il bilancio. La nostra è comunque una gestione improntata alla sobrietà, anche per dare un segnale alla gente in questo momento di crisi generale”.

Articolo pubblicato il 09 aprile 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus