Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fondi per infrastrutture, porti e centri sportivi
di Alessandro Teri

Dal Po Fesr 2007/13 890 milioni per il comparto turistico siciliano. Salerno: “Servono dei centri di eccellenza per i turisti”

Tags: Turismo, Marco Salerno



“Negli ultimi tre anni non sono stati effettuati significativi progetti di comunicazione a causa della mancanza di risorse. Nel 2007, infatti, sono terminati i fondi Por provenienti dall’Unione europea per il periodo che andava dal 2000 al 2006”. Marco Salerno, dirigente generale del dipartimento Turismo, sport e spettacolo della Regione siciliana, ammette che qualcosa non è andato per il verso giusto nella macchina organizzativa preposta alla promozione dei beni turistici siciliani. Da qui il forte calo di presenze fatto registrare lo scorso anno, accompagnato da un’inevitabile flessione dei numeri dell’industria turistica nell’Isola: “I segnali non sono di certo positivi – conferma Salerno – Ed a risentire di questo momento nero del turismo in Sicilia sono soprattutto le piccole e medie imprese”.

Serve dare un nuovo slancio ad un settore messo alle corde dalla crisi, nonostante le spese per la partecipazione a borse e fiere non siano mancate: “Grazie ai nuovi interventi del PO Fesr 2007/2013 della Unione Europea, disponiamo di circa 890 milioni di euro  - aggiunge Salerno – Queste risorse andranno destinate alla realizzazione di importanti eventi di richiamo turistico, ma anche alla creazione di efficaci progetti di comunicazione e alla messa in atto di seri studi sulle dinamiche della domanda e l’offerta turistica”. Da non tralasciare, infine, il capitolo delle infrastrutture da fare trovare a coloro che scelgono la Sicilia come meta dei loro viaggi: “In futuro prevediamo di impiegare risorse per la realizzazione di nuovi porti turistici, e centri sportivi all’avanguardia – conclude Salerno – Insomma, i turisti che sbarcano nell’Isola devono potere usufruire di veri e propri centri d’eccellenza”.

Articolo pubblicato il 13 aprile 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Regione in missione, turisti in fuga -
    Turismo. Propaganda della Regione non convince i turisti.
    Missioni all’estero. I rappresentanti della Regione si sono mossi un bel po’ tra il 2008 e il 2009: Germania, Spagna, Francia, Inghilterra, Olanda, Repubblica Ceca, Svezia, Russia e perfino Giappone.
    Stranieri. A tinte fosche le cifre che riguardano i soggiorni di viaggiatori stranieri nel 2009: quasi in seicentoventimila mancano all’appello, con un eloquente ammanco del 13,05 per cento.
    (13 aprile 2010)
  • Fondi per infrastrutture, porti e centri sportivi -
    Dal Po Fesr 2007/13 890 milioni per il comparto turistico siciliano. Salerno: “Servono dei centri di eccellenza per i turisti”
    (13 aprile 2010)
  • Gli alberghi si svuotano, il fatturato in picchiata -
    Parla Nico Torrisi, presidente di Federalberghi Sicilia. Le maggiori ripercussioni si hanno in termini occupazionali
    (13 aprile 2010)


comments powered by Disqus
Marco Salerno, dirigente generale dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo
Marco Salerno, dirigente generale dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo