Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Tempi d’attesa sul web per una sana competizione
di Maria Rosaria Minà

Il 22 marzo l’assessore Massimo Russo le ha richieste ai direttori generali. Pubblicazione da aggiornare con cadenza mensile

Tags: Sanità, Liste D'attesa, Massimo Russo



Le Aziende sanitarie regionali dovranno pubblicare sul proprio sito aziendale tutti i dati relativi ai tempi d’attesa per l’erogazione delle prestazioni sanitarie. Nel dettaglio, si fa riferimento a esami diagnostici, visite specialistiche, ricoveri ordinari programmati, in day hospital e in day surgery.  Un’iniziativa  dell’assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, che  è stata resa pubblica lo scorso 22 marzo, tramite comunicato stampa, in cui egli chiarisce: “È un provvedimento necessario se si vuole continuare a perseguire la politica della trasparenza amministrativa con l’obiettivo di fornire al cittadino un servizio sanitario più moderno a funzionale.

“Sono convinto – aggiunge -   che la pubblicazione dei dati, anche quelli negativi, costituisce un modo efficace per stimolare una maggiore efficienza da parte di ciascuno e perfino una sana competizione tra le aziende”. A distanza di qualche giorno una nota è stata recapitata ai direttori generali delle aziende del Ssr, con l’invito di  attivarsi “affinchè siano resi disponibili  sui siti web aziendali i tempi d’attesa per l’erogazione di ciascuna tipologia di prestazione”, leggiamo dalla nota, che chiarisce: “Sarà cura pertanto di codeste aziende concordare in tempi brevissimi, nell’ambito delle competenze attribuite ai comitati di bacino di cui all’art.5 della legge regionale 14 aprile 2009, n.5, una griglia univoca di prestazioni che dovrà essere pubblicata da tutte le aziende e che dovrà riportarne i relativi tempi d’attesa. Tale pubblicazione dovrà essere regolarmente aggiornata con cadenza mensile”.

Articolo pubblicato il 27 aprile 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Sanità on line, liste d’attesa in attesa -
    Ritardi. Servizi sanitari non informatizzati.
    28 marzo 2006. Già quattro anni fa si sanciva l’intesa Stato-Regioni sul Piano nazionale di contenimento dei tempi d’attesa per il triennio 2006-2008 da pubblicare on line sui siti aziendali.
    15 febbraio 2007. Già il primo monitoraggio del ministero della Salute: solo il 22 per cento dei siti web esplorati (Asl, Aziende Ospedaliere, Irccs e Policlinici) forniva dati su tempi e liste d’attesa.
    (27 aprile 2010)
  • Tempi d’attesa sul web per una sana competizione -
    Il 22 marzo l’assessore Massimo Russo le ha richieste ai direttori generali. Pubblicazione da aggiornare con cadenza mensile
    (27 aprile 2010)


comments powered by Disqus