Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Promozione estera delle produzioni siciliane, finanziati 25 progetti per quasi 3 milioni
L’assessorato regionale alle Attività produttive rende noti i risultati della selezione della specifica linea del Po-Fesr. L’attività indirizzata, in particolare, verso Usa, Tunisia, Russia, EAU, Giappone India e Libia

Tags: Po-Fers 2007/2013, Marco Venturi



PALERMO - L’assessorato regionale alle Attività produttive finanzia 25 progetti per la promozione all’estero del sistema produttivo siciliano. A disposizione 2.828.068,46 euro della linea 5.2.1.1. del P.o.-Fesr 2007-2013 (rafforzamento della competitività dei sistemi produttivi locali per una maggiore espansione degli stessi in termini di migliore accesso ai mercati internazionali).

“I progetti finanziati - spiega l’assessore regionale alle Attività Produttive, Marco Venturi - sono destinati verso quelle aree geo economiche che sono state selezionate e ritenute strategiche per il processo di internazionalizzazione della Regione. Potranno anche contribuire ad assestare o a dare nuovo slancio alle azioni già intraprese nei paesi obiettivo in cui sono stati svolti i ‘progetti Paese’”.

Nello specifico, le aree - obiettivo e i settori individuati dai “progetto Paese” sono: Usa: Hi-Tech, turismo, agroalimentare, marmi e pietre per edilizia; Tunisia: agroindustria, agroalimentare, pesca, Ict, elettronica, marmi e pietre per edilizia, tessile, turismo; Federazione russa: agroalimentare (dolciario e vinicolo), abbigliamento di lusso, arredi per interni e complementi d’arredo (tessuti, ceramiche di alta qualità per pavimentazioni, arredi per giardini), turismo, nautica e cantieristica navale, marmi e pietre per edilizia; India: Hi-tech, cinematografia, turismo, agroindustria e agroalimentare (vinicolo). Eau: marmi e pietre per edilizia.

“Così, ad esempio, la Camera di commercio di Catania - prosegue Venturi - riceverà 199.640 euro per un progetto di cui è capofila (presentato con le Camere di Messina e Palermo) per promuovere il sistema produttivo siciliano nel Sol Levante, grazie all’iniziativa “Sicilia-Giappone: nuove vie per il commercio sostenibile; altri 150 mila euro per il progetto ‘Sicilia-Canada: sviluppo economico transnazionale.

La Camera di commercio di Palermo, invece guarda al medio oriente con il progetto “Desk Syria 2010: cooperation in action” (poco meno di 200 mila euro) e al sud del Mediterraneo per far conoscere i prodotti siciliani in Libia attraverso il progetto “Development Libia 2010” (139 mila euro)”.

Le iniziative mirano ad agevolare e promuovere investimenti produttivi, ricerca di partners commerciali, miglioramento di servizi logistici. Obiettivi che si potranno raggiungere attraverso campagne di promozione all’estero (partecipazione a fiere e mostre, azioni di comunicazione sul mercato, seminari, incontri bilaterali tra operatori), missioni commerciali settoriali, pubblicità, studi di fattibilità per investimenti commerciali o produttivi all’estero.

I progetti dovranno essere completati entro 18 mesi dalla data di avvio. Il finanziamento è concesso nella misura massima del 90% del costo e, comunque, per un importo non superiore a 200.000 euro per progetto, Iva inclusa.

Articolo pubblicato il 07 maggio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus