Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Bilancio preventivo 2010 maggiorato di 6,4 milioni
di Maria Rosaria Minà

Alcune voci sono diventate più pesanti a seguito di novità costose. Entro l’anno l’assunzione di 12 coadiutori parlamentari

Tags: Ars, Bilancio



Con un incremento di 6,4 milioni di euro rispetto alla spesa effettiva dello scorso anno, l’Aula ha approvato, nel corso della seduta che si è tenuta il 26 aprile, il Bilancio interno dell’Assemblea regionale siciliana. Le previsioni di spesa 2010 complessive ammontano a 169.872.363€ contro i 163.493.126 € del 2009. Un incremento anacronistico rispetto ai dati trasmessi nel Rendiconto 2009, che di contro, ha registrato una flessione sui costi del Palazzo, pari a 2.791.275  €. Va detto, a tal proposito, che gli avanzi degli esercizi precedenti si aggiungeranno al fondo iniziale, implementando ulteriormente le risorse da utilizzare per l’esercizio in corso.

Competenze personale Ars
Da un’analisi dei tabulati iscritti nel bilancio interno 2010, l’incremento della spesa è rintracciabile in alcune voci di spesa, prima fra tutte quelle di carattere obbligatorio. Lo è, ad esempio, quella riconducibile all’assunzione dei 12 coadiutori parlamentari, prevista per il 2010, ed ai corsi di aggiornamento professionale del personale, che incrementa il relativo capitolo di 3,4 mln €, o ancora gli impegni di spesa destinati al pagamento delle pensioni per il personale in quiescenza, che incide del 3,6%, pari a 1,530 mln di €. Queste voci di spesa si intervallano alle risorse che confluiscono sui capitoli riconducibili alla gestione dei servizi, il cui incremento riscontra stringate giustificazioni nella relazione del Bilancio 2010, redatta dai deputati questori.
 
Servizi informatici
Nel dettaglio, il caso riguarda i servizi informatici, rispetto ai quali sono in cantiere nuovi progetti, che hanno determinato  un aumento di 226 mila €.

Attività culturali
Si vuole inoltre dare più spazio ad attività culturali. Lo dimostra il contributo di 600 mila € confluito sul relativo capitolo. Si tratta di sussidi a favore di enti ed associazioni che non hanno fine di lucro per la organizzazione di eventi  che promuovono e valorizzano il territorio e la cultura della Sicilia.

Informazione e documentazione
Di nuova  istituzione è invece la voce al capitolo IX ‘Attività del centro d’informazione e documentazione istituzionale’ che avrà come obiettivo quello di dare necessario supporto a studenti, operatori del settore e semplici cittadini che richiedono informazioni o materiale utile per i loro studi. Stanziamento iniziale: 30.000 euro. Notevolmente ridimensionato è invece il fondo di riserva. Solo 740.363 €, rispetto ai 2.249.402€ del 2009; “eventuali maggiori spese non prevedibili devono trovare copertura in economie rintracciabili in altri capitoli del bilancio”, spiega la relazione. 

Articolo pubblicato il 07 maggio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • AllÂ’Assemblea risparmio possibile -
    Bilanci. L’Ars spende meno, eppure fa preventivi in aumento.
    Cinque minuti. È il tempo medio di approvazione dei bilanci preventivi interni dell’Assemblea regionale siciliana, nonostante centinaia di pagine relative ad un argomento molto delicato.
    1,5 milioni. Solo dai pensionamenti del personale previsti nel 2010, deriva una spesa totale di 43,2 mln, ovvero 1,5 mln in più rispetto ai 41,7 preventivati per il 2009.
    (07 maggio 2010)
  • Bilancio preventivo 2010 maggiorato di 6,4 milioni -
    Alcune voci sono diventate più pesanti a seguito di novità costose. Entro l’anno l’assunzione di 12 coadiutori parlamentari
    (07 maggio 2010)


comments powered by Disqus