Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

“Forum Palermo deve chiudere”
di Antonio Casa

Il dg dell’assessorato regionale alle Attività produttive: occorre avviare le procedure coattive. Parere di Vernuccio contro il Comune: “Opere del progetto non completate”

Tags: Palermo, Nicola Vernuccio



PALERMO - Si profila un braccio di ferro tra Regione e Comune di Palermo sull’apertura del centro commerciale “Forum Palermo”.
Per il Comune è tutto in regola, ma per il direttore generale dell’assessorato regionale alle Attività produttive l’apertura doveva essere rinviata sino a quando le opere previste dal progetto non fossero state completate.
Scrive, infatti, Nicola Vernuccio in una circolare: “Se un centro commerciale non ha completato tutte le opere previste nel progetto in base alle quali ha ottenuto le autorizzazioni non può avviare l’attività e se lo ha fatto l’amministrazione di competenza deve procedere alla chiusura coattiva”.

Vernuccio interviene così su una richiesta di parere inoltrata da cinque consiglieri del centrosinistra di Palermo che chiedono chiarimenti rispetto al ‘Forum Palermo’, il centro commerciale aperto da qualche mese nel quartiere Brancaccio.
Secondo l’assessorato comunale i parcheggi realizzati vicino al centro Forum “risultano conformi alle prescrizioni del piano di programmazione commerciale” e la società “è in regola con i pagamenti degli oneri di urbanizzazione, in parte già versati e in parte scomputati con le opere di urbanizzazione da realizzare e in parte oggetto del piano di rateizzazione i cui importi sono garantiti con polizze fidejussorie”. “Le opere previste nel progetto presentato dalla società - spiega però l’assessorato - non risultano per intero completate”. A distanza di qualche mese dall’apertura sono ancora in corso alcuni lavori e ci sono diversi cantieri aperti.

Per la Regione “l’ente competente al rilascio dell’autorizzazione commerciale ha l’obbligo di verificare preventivamente all’apertura che siano state realizzate tutte le opere edilizie, urbanistiche, viarie, di tutela ambientale previste nello studio di impatto e nel progetto generale; ed in caso negativo vietare l’apertura e/o disporre la chiusura coattiva della struttura commerciale, sino a quando non saranno realizzate tutte le previsioni progettuali”.

La richiesta di parere del direttore generale Vernuccio è stata presentata da Fabrizio Ferrandelli (Idv), Nadia Spallitta (Un’Altra Storia) e i consiglieri del Pd Salvatore Orlando, Maurizio Pellegrino e Vincenzo Tanania, i quali si sono rivolti alla Regione dopo avere considerato insoddisfacente la risposta dell’amministrazione di Palermo a una interrogazione presentata in Consiglio comunale e sollecitano la Corte dei Conti a verificare eventuali danni erariali per le presunte inadempienze della società ‘Forum’.

Articolo pubblicato il 15 maggio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus