Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Udienza a Modica. Edison sotto accusa “Ha inquinato il Canale di Sicilia”
di Rosario Battiato

Tags: Petrolio, Edison, Inquinamento



PALERMO – L’orrore della Lousiana ha risvegliato i timori dei siciliani sui rischi potenziali che l’assiduo traffico di petroliere potrebbe causare sul mare che attornia l’Isola. Non è rado che fenomeni di questo genere, seppur limitati, accadano: lo scorso 6 maggio di fronte al Gup del Tribunale di Modica si è svolta l’udienza preliminare, poi rinviata, del processo per i gravi fatti di inquinamento ambientale connessi alle attività del sito di coltivazione e produzione mineraria denominato Campo Vega, già attivo nelle acque del mare territoriale antistante le coste di Pozzallo. Nel mirino della Procura la società Edison s.p.a. di Milano che avrebbe provocato ingenti danni per l’ecosistema marino scaricando a mare con modalità illecite e nocive per l’ecosistema di rifiuti speciali pericolosi derivanti dall’attività estrattiva e di stoccaggio degli idrocarburi coltivati nella concessione mineraria con risparmi di decine di milioni di euro.

Articolo pubblicato il 21 maggio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Petrolio: a noi i danni, a loro i soldi -
    Energia. L’enorme disequilibrio dello sfruttamento
    Lo studio. In 27 anni, nel Mediterraneo sono stati registrati 376 incidenti con petrolio e 94 con sostanze nocive. In mare sversate ben 440.556 tonnellate tossiche.
    La Sicilia. La nostra Isola è al centro delle rotte delle petroliere, anche per la presenza di pozzi e raffinerie. Augusta è il secondo porto petroliero nazionale dopo Trieste, terzo in Europa dopo Marsiglia.
    (21 maggio 2010)
  • Udienza a Modica. Edison sotto accusa “Ha inquinato il Canale di Sicilia” - (21 maggio 2010)
  • Trivelle in lungo e largo. Qui si scava, lì si scaverà -
    Il campo “Vega”, a 25 km da Marina di Ragusa, è il giacimento più profondo. A largo dell’Isola alcune delle piattaformi più importanti
    (21 maggio 2010)
  • Lo Statuto calpestato dalla Corte costituzionale -
    Due articoli prevedono l’incasso regionale delle imposte di società fuori sede. Manovra siciliana: in tre anni 6,4 milioni dalle concessioni
    (21 maggio 2010)


comments powered by Disqus