Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

In alcuni uffici si arriva a picchi del 75 per cento
di Michele Giuliano

Nel trapanese gli impiegati che hanno fatto segnare zero assenze. Nell’agrigentino il record del servizio Infrastrutture stradali

Tags: Enti Locali, Province, Renato Brunetta, Trasparenza



PALERMO - Si dice che il lupo perda il pelo ma non il vizio. Forse per qualche tempo il dipendente pubblico siciliano si è tenuto a freno con queste novità normative, oggi però sembra essere tornati alla solfa di sempre. E ci sono davvero esempi di assenteismo incredibili in alcune Province regionali, come ad Agrigento e Caltanissetta. Nella terra dei Templi sicuramente si supera anche l’immaginario: ci sono ben tre settori dove si registrano assenze record. Incredibile davvero quella alle Infrastrutture stradali e Servizi programmazione dove si è arrivati persino al 75,37 per cento di sedie vuote negli uffici preposti. Non da meno sempre ad Agrigento i settori Edilizia e Gestione patrimoniale e Stampa, Urp e attività culturali: rispettivamente ci sono picchi di assenze del 53,55 e del 47,92 per cento.

Riesce a stare dietro ad Agrigento, anche se a “debita distanza”, la Provincia di Caltanissetta dove il vizietto delle assenze sembrano avercelo i dipendenti del Settore presidenza e Rapporti istituzionali: la media si ferma al 40,26 per cento. Vi sono un altro paio di esempi emblematici, anche se molto più contenuti: ad Enna la Polizia provinciale si è assentata nell’ultimo mese rilevato con una media del 35,37 per cento; a Siracusa, invece, si è arrivati a un picco di assenze del 29,58 per cento all’Ufficio di Gabinetto di presidenza. Per il resto, un po’ tutto nella media con esempi virtuosi che doverosamente citiamo: il Settore Trasporti e mobilità della Provincia regionale di Palermo e l’Ufficio di supporto per le funzioni di indirizzo e di controllo di Trapani che hanno fatto segnare lo zero nella casella della assenze.

Articolo pubblicato il 28 maggio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Alla ricerca dei dipendenti perduti -
    Enti locali. L’effetto già svanito della riforma Brunetta.
    Cosa dice la legge. Secondo la 69/09, “ogni ufficio, o unità organizzativa dirigenziale, dovrà pubblicare i dati mensili delle percentuali di assenza del personale”.
    Trasparenza negata. I siti internet dovrebbero dunque essere aggiornati ogni 30 giorni dalle amministrazioni, ma alcune informazioni risalgono addirittura allo scorso mese di dicembre.
    (28 maggio 2010)
  • In alcuni uffici si arriva a picchi del 75 per cento -
    Nel trapanese gli impiegati che hanno fatto segnare zero assenze. Nell’agrigentino il record del servizio Infrastrutture stradali
    (28 maggio 2010)
  • Se le novità del Governo smettono di fare paura -
    Diventa sempre più paradossale il confronto tra pubblico e privato. In pochi mesi i numeri sono tornati a essere preoccupanti
    (28 maggio 2010)


comments powered by Disqus