Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Le piccole aziende indebitate fino al collo
di Vanessa Paradiso

L’assessore regionale alle Risorse agricole fa il punto delle situazione. Senza una politica di aggregazione difficile superare la crisi

Tags: Agricoltura, Titti Bufardeci



Abbiamo chiesto all’assessore regionale alle risorse agricole, Titti Bufardeci, di quanto sono diminuiti i redditi agricoli in Sicilia dal 2000 al 2009 e lo stesso ci ha dichiarato che “Gli uffici del dipartimento stanno completando il monitoraggio. è ragionevole pensare che negli ultimi cinque anni - perché è questo il lasso di tempo su cui si sta lavorando - i redditi siano crollati di oltre il 35%. (dati simili a quanto comunicato da Eurostat per tutto il territorio nazionale). Ma questo è solo un aspetto della crisi. Le piccole aziende agricole, soprattutto quelle a conduzione familiare, a causa di una politica miope che non ha favorito l’aggregazione, soffrono la stretta creditizia e sono indebitate fino al collo con istituti bancari e con il fisco”. Per quanto riguarda la contrazione dei redditi agricoli in Sicilia, alla luce della nota di Bruxelles, relativa ai dati Eurostat, l’assessore Bufardeci nota che “Se si trattasse di geopolitica, la relazione dell’Eurostat sarebbe lo smoking gun, utile a dimostrare il dramma che stanno vivendo le nostre campagne e i nostri agricoltori. Associare il termine straordinario a quello che sta accadendo, a livello di redditi, indebitamento e produttività, è addirittura un eufemismo. Al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (incontrato a Verona, in occasione del Vinitaly, nda)  ho spiegato quel che sta accadendo, e ho chiesto di diventare il garante di istanze di salvaguardia che riguardano non solo la Sicilia, ma tutto il Meridione”. Nonostante gli sforzi posti in essere dalle imprese che hanno permesso di riavviare la crescita su base congiunturale della produzione e del valore aggiunto (+2,5% rispetto al trimestre precedente) - nota Confagricoltura - resta ora da vedere se si riuscirà a recuperare il gap accumulato negli anni passati in termini di reddito degli agricoltori.

Articolo pubblicato il 08 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Crollo dei redditi, contadini in rovina -
    Crisi agricola. Emergenza nell’Isola comparto al collasso.
    Allarme rosso. In totale nel 2009 in Sicilia hanno chiuso i battenti, 4.023 imprese agricole (tasso di crescita -4,1 per cento) e nel solo trimestre 2010, oltre 1.200.
    Occupazione. Alla fine del terzo trimestre 2009 gli occupati in Sicilia ammontano a 1.449.000 di unità, circa 37 mila in meno rispetto allo stesso trimestre del 2008
    (08 giugno 2010)
  • Le piccole aziende indebitate fino al collo -
    L’assessore regionale alle Risorse agricole fa il punto delle situazione. Senza una politica di aggregazione difficile superare la crisi
    (08 giugno 2010)
  • La crisi più grave dal dopoguerra ad oggi -
    A rischio anche l’indotto che conta più di un milione di addetti. Nel mezzogiorno il calo di occupazione è stato del 3%
    (08 giugno 2010)


comments powered by Disqus