Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Il turismo è risorsa con la strategia comune
di Grazia Ippolito

Forum con Nicola Bono, presidente della Provincia regionale di Siracusa

Tags: Nicola Bono, Siracusa



Quali sono stati i principali obbiettivi raggiunti?
“Negli ultimi due anni abbiamo raggiunto molti obiettivi di natura programmatica. Intanto quello di restituire centralità al ruolo politico della Provincia, tradizionalmente limitato una Regione che spesso ha svolto funzioni amministrative che non le competono. Abbiamo approvato le linee guida e lo schema di massima del Piano territoriale provinciale, che contiamo di approvare in via definitiva entro il mese di giugno. Il nuovo Piano ci permetterà di individuare le aree da destinare alle attività produttive e di programmare gli interventi sul territorio. Abbiamo istituito un tavolo economico di concertazione istituzionale, da cui è emerso un documento unitario basato sull’analisi dei bisogni del territorio. Abbiamo individuato alcuni grandi temi su cui lavorare e un metodo di condivisione tale da mettere d’accordo interessi contrastanti”.

Parliamo delle attività produttive.
“Il governo ci ha recentemente convocati per confermare la disponibilità delle risorse stabilite dall’accordo di programma del 2005 (160 milioni di euro): entro il mese di giugno contiamo di elaborare il cronoprogramma per l’individuazione delle nuove attività produttive”.

Quali sono le iniziative previste per la valorizzazione del turismo?
“Due sono i punti deboli del nostro turismo: l’eccessiva polverizzazione dell’offerta e la mancanza di un’adeguata promozione del territorio. Abbiamo istituito un consorzio che, ponendosi come interlocutore privilegiato dei tour operators, gestisca l’attività turistica in maniera unitaria. Sul territorio di Siracusa, le strutture ricettive offrono 13 mila posti-letto: è auspicabile che queste aderiscano al consorzio e che si garantisca, nell’offerta, un equo rapporto qualità/prezzo.
L’intrattenimento rappresenta un elemento importante di attrazione turistica: abbiamo redatto un calendario unico degli eventi culturali, artistici e religiosi che, durante tutto l’anno, vengono organizzati in tutti i Comuni della provincia. Un altro aspetto da considerare è quello del turismo congressuale, purtroppo poco sviluppato in Sicilia. Il Cine-teatro Verga, dopo ben 14 anni, è in procinto di essere inaugurato: avrà una capienza di circa 1000 posti e una collocazione strategica nel cuore dell’isola di Ortigia. Un ambizioso progetto è quello di creare in futuro un palacongressi di 2500-3000 posti che diventi punto di riferimento per il turismo congressuale dell’intera Sicilia.
Stiamo lavorando alla costituzione di un’associazione provinciale Unesco del Sud Italia, che unisca le 14 provincie meridionali che possiedono almeno un sito Unesco e che sia in grado di promuoverne la valorizzazione attraverso strategie comuni”.

Quali sono i progetti previsti per il potenziamento delle infrastrutture?
“Abbiamo presentato alla Regione un piano per 350 milioni di euro di interventi, molti dei quali riguardano la viabilità. Abbiamo già pubblicato i primi bandi. Alcune opere, per l’ammontare di circa 50 milioni di euro, decolleranno entro l’estate.
Il nostro territorio risente pesantemente della carenza di un adeguato servizio ferroviario. La Regione Sicilia è l’unica in Italia a non aver firmato il contratto di servizio con le Ferrovie dello Stato, di conseguenza si assiste periodicamente all’abolizione di varie tratte ferroviarie. Insieme al presidente della Provincia di Ragusa, abbiamo sollecitato l’assessore regionale competente e abbiamo ottenuto a rassicurazioni riguardanti gli investimenti sul tratto ferroviario Sr-Ct, sui collegamenti con l’aeroporto di Catania e con il porto di Augusta. Sul tratto ferroviario Sr-Gela abbiamo individuato lavori per ridurre i tempi di percorrenza del treno tra Ragusa e Siracusa di mezz’ora. Intendiamo inoltre ottenere il ripristino del treno del barocco che riteniamo strategico per motivi di sviluppo turistico.
Per quanto riguarda la realizzazione dell’autodromo, è stata avviata la procedura di project financing con la società Maioli, che già gestisce autodromo di Singapore. L’autodromo, insieme al nostro Ippodromo del Mediterraneo, rappresenterà per il nostro territorio un ulteriore elemento di attrazione turistica”.
 

 
Tolleranza zero per eliminare le discariche abusive garantita la continuità didattica universitaria

Quali sono le più importanti iniziative intraprese a tutela dell’ambiente?
“Stiamo attuando una politica di “tolleranza zero” nei confronti di coloro che inquinano attraverso la creazione di discariche abusive. Abbiamo speso ben 500 mila euro per un’operazione straordinaria di pulizia: abbiamo censito ed eliminato 192 discariche abusive e istaurato un controllo militare del territorio, creando sinergie con le autorità locali, le forze dell’ordine e i Comuni. Da aprile stiamo effettuando un monitoraggio serrato e puntuale del territorio, sia attraverso il pattugliamento notturno e il controllo dei cantieri di lavoro, che attraverso l’istallazione di telecamere mobili. Stiamo avviando un percorso tale da riscattare il territorio di Siracusa dall’inquinamento e dalla sporcizia sia per garantire la salute dei cittadini, che per presentarci in maniera decorosa agli occhi dei turisti. Già da qualche settimana, inoltre, abbiamo avviato i lavori di pulizia delle spiagge”.

Ci sono particolari novità riguardanti l’Università?
“Abbiamo finalmente raggiunto un accordo, con l’Università di Catania, per garantire, almeno fino al 2014, la continuità didattica della Facoltà di Architettura. Allo stesso tempo, è già in fase avanzata la discussione sulla realizzazione di un quarto polo universitario statale, che preveda l’istituzione di nuove facoltà (a Siracusa, Ragusa ed Enna) in grado di diversificare l’offerta didattica rispetto ai tre poli già esistenti (Catania, Palermo e Messina)”.

Articolo pubblicato il 09 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Il turismo è risorsa con la strategia comune -
    Forum con Nicola Bono, presidente della Provincia regionale di Siracusa
    (09 giugno 2010)
  • Curriculum Nicola Bono - (09 giugno 2010)


comments powered by Disqus
Nicola Bono, presidente della Provincia regionale di Siracusa
Nicola Bono, presidente della Provincia regionale di Siracusa