Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La Fee cancella Marsala e promuove Marina di Ragusa
di Rosario Battiato

Bandiere blu: la Sicilia ne ha 4; Toscana, Marche e Liguria 16 a testa. L’Isola lontana da regioni con estensioni costiere minori



PALERMO – Come ogni anno il periodo immediatamente precedente alla stagione estiva sancisce l’assegnazione delle bandiere blu, cioè il riconoscimento conferito dalla Foundation for Environmental Education alle località costiere europee, prendendo in considerazioni criteri che non siano esclusivamente legati ai parametri delle acque di balneazione, ma anche al servizio offerto, come la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.

La Sicilia, nonostante secondo il rapporto sulle acque di balneazione del Ministero della Salute possiede una lunghezza di costa pari a 1483,5 km, cioè la seconda per estensione in tutta Italia dopo la Sardegna, quest’anno ha ottenuto soltanto 4 bandiere blu, rispettivamente Marina di Cottone a Fiumefreddo di Sicilia in provincia di Catania, Pozzallo e Marina di Ragusa in provincia di Ragusa, e Menfi in provincia di Agrigento.

L’isola si è piazzata lontana da regione con estensioni di coste davvero esigue come Toscana (601 km), Marche (173 km) e Liguria (349,3 km), quota 16, e anche dall’Abruzzo (125,8 km), quota 13 e dalla Campania (469,7 km) che si è fermata a 12. Rispetto allo scorso anno, sempre 4 bandiere, c’è stato l’avvicendamento di Marina di Ragusa con Marsala in provincia di Trapani. Nella città intanto scoppia la polemica, che aveva visto lo scorso anno il primo cittadino Carini esaltare “la politica di tutela dell’ambiente” attraverso la costruzione del quarto lotto della rete fognaria, il potenziamento della raccolta differenziata e la piena funzionalità del depuratore.

Tuttavia quest’anno è apparsa troppo lontana dagli obiettivi della Fee proprio per la raccolta differenziata, per il non rispetto dei piani regolatori a mare e anche per gli scarichi depositati sui fondali dopo i lavori per la Coppa America. Per Marsala si tornerà a lavorare per il prossimo anno, visto che la città può vantare ben 10 bandiere nel suo personale “palmares”.

Articolo pubblicato il 23 maggio 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Mare, nel blu sbiadito di blu - Mare. Cosa sapere alla vigilia della stagione dei tuffi.
    La situazione. L’Isola si appresta a vivere un’altra estate. La qualità delle acque balneabili è buona, tuttavia peggiore in confronto ad altre regioni che non possono vantare la lunghezza delle nostre coste.
    Le cause. Palermo e Catania, per esempio, continuano ad essere fra le peggiori città italiane per i livelli di depurazione delle acque. E fioccano i record negativi per gli abusi nelle zone a mare. (23 maggio 2009)
  • Scarichi. Le grandi industrie continuano a farla da padrone - (23 maggio 2009)
  • La Fee cancella Marsala e promuove Marina di Ragusa - Bandiere blu: la Sicilia ne ha 4; Toscana, Marche e Liguria 16 a testa. L’Isola lontana da regioni con estensioni costiere minori (23 maggio 2009)
  • Rada di Augusta, lo strano programma di bonifica - Lo specchio d’acqua aretuseo è uno dei più inquinati d’Europa. Stanziati 700 mln, ma le industrie continueranno l’attività (23 maggio 2009)


comments powered by Disqus
Marina di Ragusa
Marina di Ragusa


´╗┐