Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Beijing, una città in corsa verso il progresso
di Nicoletta Fontana

Viaggio all’interno di una metropoli che sta perdendo la sua originaria identità

Tags: Pechino, Cina



I tempi cambiano e la globalizzazione ha colpito Pechino più di qualunque altra città nel mondo. La grande gru ha mangiato gli hutong, costringendo la sua gente a trasferirsi nelle campagne limitrofe per un’irrefrenabile corsa al consumismo e alla speculazione edilizia. A partire dal 2008, in occasione dei giochi Olimpici, lo skyline della città si è completamente modificato dando l’opportunità ai più celebri architetti del mondo di firmare il remake della capitale con opere di grande impatto, straordinaria bellezza, ma nello stesso tempo sconvolgendone l’urbanistica e il suo tessuto sociale.

Il Nido (lo stadio dei giochi), l’Uovo (il teatro Nazionale), le Elle rovesciate (sede della televisione di stato), il Cubo (Museo della storia cittadina), The Place (passerella dello shopping) e l’Onda (terzo terminal dell’aeroporto), diventano  le nuove mète per gli appassionati di architettura e non solo, relegando in periferia l’anima zen tipica della cultura millenaria cinese.

Città frenetica, caotica, decisamente inquinata, contiene 16 milioni di residenti, due milioni e mezzo di automobili, quattro linee metropolitane realizzate in meno di cinque anni in una corsa alla modernità che non ha eguali nel mondo. Pechino è una città che stordisce e inganna il visitatore meno arguto che inconsapevolmente la sentirà come l’unica metropoli esistente in cui le tradizioni del passato millenario si integrano in perfetta armonia con il progresso e il boom economico. In realtà il passato è completamente offuscato perché ha già lasciato il suo spazio al futuro.

Comunque sia qualcosa resta e quindi non perderemo l’occasione di visitare la città proibita, (Gugong),  costruita per volere dall’Imperatore Yongle della dinastia Yuan; il complesso è stato eretto tra l’anno 1406 e il 1420, per sottolineare la distanza tra il sovrano e il popolo. Il sito contiene 9999 sale, 800 palazzi distribuiti su una superficie di 720, 000 mq. Incendiata dagli eunuchi nel 1923, le strutture che si vedono oggi sono per lo più posteriori al XVIII secolo. Uscendo dalla città ci troveremo nella famosa piazza Tienanmen o piazza della Porta Celeste, che con i suoi 800 m di lunghezza e 500 m di larghezza è la piazza più grande del mondo.  Ancora vivo nei nostri occhi resta il ricordo del carro armato schierato davanti un ragazzo cinese che con il suo silenzio chiedeva più democrazia. Un bagno di sangue di cui nessuna guida vi parlerà. Il nostro tour all’interno della capitale proseguirà alla volta del Tempio dei Lama, ovvero il tempio più variopinto di Pechino, che ospita al suo interno arazzi, affreschi e statue di infinita bellezza.

A 20 di chilometri dalla capitale la visita al Palazzo d’Estate merita uno stop.  Luogo amatissimo dai pechinesi, che amano frequentarlo in tutte le stagioni è così chiamato perché la corte degli Imperatori Minh e Ching venivano a trascorrervi il periodo estivo; i fasti della residenza sono legati per lo più alla figura dell’imperatrice Ci-Xi. Famosissima la barca di marmo costruita proprio in suo onore. Altro luogo di interesse  storico è la “Via Sacra”, ovvero la necropoli voluta dall’imperatore della terza dinastia Ming Yongle; lungo il percorso si possono ammirare le bellissime statue raffiguranti uomini e animali posizionate secondo la geomanzia Feng Shui.

Grande emozione si prova visitando la Grande muraglia cinese, una lunghissima serie di mura che si estendono lungo le montagne per 8800 chilometri all’interno della Cina; voluta dallo stesso imperatore Qin Shi Huagangdi ovvero colui che fece costruire l’esercito di terracotta nel 215 a.C.

Per gli appassionati di arte contemporanea dedicare un’intera giornata alla Factory 798 sarà d’obbligo.
Dal 2002 lo spazio industriale per la costruzione di prodotti elettronici è stato trasformato in un tempio dell’arte contemporanea cinese dove gli artisti locali, ormai super quotati in tutto il mondo, espongono con grande maestria e raffinatissimo gusto le opere che fino a qualche tempo fa tenevano nascoste al regime comunista. Da non perdere!
 

 
INDIRIZZI UTILI
 
Hotels
Grand Hyatt Beijin Hotel
www.beijing.grand.hyatt.com
The Peninsula Beijin
www.beijin.peninsula.com
Lu Song Yuan Hotel
www.the-silk-road.com
Regis Hotel
www.stregis.com/beijin
 
Ristoranti
 The Peninsula Beijing, 8 Jinyu Hutong, Wangfujing, Chaoyang district 
Tel: +86 10 8516 2888
beijing.peninsula.com
China World Hotel 1 Jianguomenwai Dajie, Chaoyang district 
Tel: +86 10 6505 2266 
www.shangri-la.com
Kapok, 16 Donghuamen Dajie, Dongcheng district 
Tel: 6525 9988 
www.hotelkapok.com
Han Cang, Shichahai East Bank, Houhai 
Tel: +86 10 6404 2259
Fish Nation, 31 Nanluogu Xiang (near Jiaodaokou), Dongcheng District 
Tel: +86 10 6401 3249
Blu Lobster, Shangri-La Hotel, 29 Zizhuyuan Lu, Haidian 
Tel: +86 10 6841-2211 ext. 6727 www.shangri-la.com/en/property /beijing/shangrila/dining/restaurant/blulobster
 Face Bar, 26 Dongcaoyuan, Gongti Nanlu, Chaoyang District 
Tel: +86 10 6551 6738
 www.facebars.com
Q Bar, On the top floor of Eastern Inn Hotel, 100m south of Beer Mania, Sanlitun Nanlu, Chaoyang District 
Tel: +86 10 6595 9239
The Pavillion, Gongti Xilu (opposite west gate of  Workers’ Stadium), Chaoyang District 
Tel: +86 10 6507 2617
 www.pavillionbeijing.com
The World of Suzy Wong, 1A Nongzhanguan Lu (west gate of Chaoyang Park), Chaoyang District 
Tel: +86 10 6500 3377
 www.suziewong.com.cn
Song, B108,The Place, Guanghua Lu, Chaoyang District 
Tel: +86 10 6587 1311
www.songbeijing.cn
Block 8, Chaoyang Park West Gate, 8 Chaoyang Gongyuan Xi Lu, (Third Floor, Inside Block 8 Complex ), Chaoyang district 
Tel: +86 10 6508 8585
 www.block8.cn/

Shopping

3.3 Mall, Sanlitun Bei Jie, Chaoyang district
Yashow Market, Gongti Bei Lu, Chaoyang district
Prada, Shop M1017, 1/F, Shin Kong Place, 87 Jianguo Lu , Chaoyang district 
Tel: +86 10 6530-7528
 www.prada.com
Diesel, 306, 322, 3/F, Shin Kong Place, 87 Jianguo Lu, Chaoyang district 
Tel: +86 10 6530-1260/1070 
www.diesel.com
Nali Mall, Just off Sanlitun Bei Jie, Chaoyang district
Dave’s Custom Tailoring, 104 Kerry Centre, 1 Guanghua Lu, Chaoyang 
Tel: +86 10 8529 9433 
www.tailordave.com
Three Stones Kite Company, 29 Dianmen Xi Dajie, Xicheng district 
Tel: +86 10 8404 4505, 6403 0393 
www.cnkites.com

Girando per la città
Bocata, 33 Sanlitun Lu (3.3 Shopping Center), Chaoyang District 
Tel: +86 10 6417 5291
The Bookworm, Courtyard 4, Gongti Beilu, Chaoyang District 
Tel: +86 10 6586 9507
Pass-By Bar, 108 Nanluoguxiang, Dongcheng District 
Tel: +86 10 8403 8004
Timezone 8, 4 Jiuxianqiao Lu, 798 Art Zone, Dashanzi (North of Xiaoyun Lu), Chaoyang District 
Tel: +86 10 8456 0336 
www.timezone8.com

Articolo pubblicato il 11 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus


Palazzo d'estate
Palazzo d'estate