Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ars: tagli del 10 per cento da luglio per i deputati
di Raffaella Pessina

L’impegno del presidente dell’Assemblea Cascio a favore del bilancio interno. Notti Palatine: ingresso a 15 euro con un fitto programma

Tags: Ars, Francesco Cascio, Stipendio



PALERMO - Riprendono questo pomeriggio i lavori all’Assemblea regionale siciliana con un ordine del giorno nutrito: saranno infatti all’esame due importanti disegni di legge, il 568/A su “Modifiche ed integrazioni alla normativa regionale in materia di appalti” e il disegno di legge sulla Semplificazione e la trasparenza della Pubblica Amministrazione (nn. 520-544/A). Anche le commissioni legislative sono convocate (tranne la Bilancio) fino a giovedì 24.

 Ma l’attenzione dei politici regionali è tutta rivolta al botta e risposta tra il presidente del Senato Renato Schifani e il presidente dell’Ars, Francesco Cascio. Il primo, in merito ai costi della politica aveva rivolto un appello a Cascio al contenimento della spesa dei parlamentari. “Mi dispiacerebbe moltissimo – ha detto Schifani – che un mio amico siciliano (Cascio) non seguisse l’indicazione nazionale”.
 
Entro fine luglio infatti i presidenti di Camera e Senato provvederanno al taglio del 10% dei compensi dei parlamentari ed effettueranno delle m manovre interne di bilancio per limitare gli sprechi. Non si è fatta atten dere la replica del Presidente dell’Ars che ha dichiarato di avere addirittura anticipato le mosse del Parlamento nazionale. Non sono stati infatti recepiti gli ultimi due aumenti degli stipendi dei parlamentari che invece sono scattati per i senatori. Cascio ha anche dichiarato di avere dato mandato agli uffici di predisporre un piano di tagli che riguarda il budget complessivo dell’Ars, ma non ha specificato se si tratterà di tagliare gli stipendi. In termini concreti il 10% del compenso  dovrebbe ammontare a circa 500,00 euro netti al mese.

E a proposito delle dichiarazioni fatte nei giorni scorsi sulla Presidenza della Regione, Cascio precisa: “Alla Regione ho fatto l’assessore, il vicepresidente, il capogruppo e il presidente dell’Ars, quindi la presidenza della Regione ci può anche stare, ma comunque per me non è un problema esistenziale”. Con Raffaele Lombardo dice di avere un buon rapporto “Però - precisa - vorrei un rapporto più costante, quasi cadenzato, per mettere a fuoco le priorità. Al momento, invece, lo incontro solo per le leggi importanti”.

Intanto ieri mattina a Palazzo dei Normanni è stata presentata la terza edizione di “Notti Palatine” l’iniziativa organizzata dalla Fondazione Federico II che permette di visitare il Complesso Monumentale di Palazzo dei Normanni al chiaro di luna. Dal 22 giugno al 2 ottobre 2010, si potrà accedere anche alle Segrete e alla terrazza detta “della Cavallerizza”, dove ogni sera i partecipanti potranno degustare prodotti tipici siciliani e, due volte alla settimana, assistere a spettacoli di danza, concerti e altri eventi culturali. Alla conferenza stampa erano presenti il capo di gabinetto del presidente Cascio, Paolo Modica de Mohac, Lelio Cusimano, direttore generale della Fondazione Federico II e Piero Longo, consulente artistico del Presidente dell’Ars. “Notti Palatine” si svolgerà dal martedì al sabato, dalle 21 alle 24, con ingresso ogni ora. Il percorso prevede l’ingresso dal Portone monumentale Vice Regio di piazza del Parlamento. Si prosegue per le Segrete e la Chiesa “inferiore” Santa Maria delle Grazie, dove è allestita la mostra dei paramenti sacri della Cappella Palatina. Gli ospiti si sposteranno poi nella Cappella Palatina, nelle Sale Duca di Montalto, dove potranno visitare le mostre di volta in volta allestite lì, e concluderanno il giro nella “Cavallerizza” . Un modo per contrastare la flessione degli arrivi (circa il 10 per cento in meno rispetto allo scorso anno per Palazzo dei Normanni) in questa prima parte del 2010. Costo del biglietto: 15 euro.

Articolo pubblicato il 22 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐