Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Incassi record dai ruoli: 619 mln. 49 mln in più rispetto al 2008
Nominato il nuovo cda di Serit Sicilia spa in linea con la fusione con Riscossione Sicilia. Approvato il bilancio al 31 dicembre 09. Aumento di iscrizioni ipotecarie

Tags: Serit Sicilia, Agenzia Delle Entrate, Riscossione Sicilia



Palermo - È stato nominato il nuovo Consiglio d’Amministrazione di Serit Sicilia spa. La scelta compiuta è coerente con l’avviato progetto di fusione tra Serit Sicilia e la holding Riscossione Sicilia.
Il CdA risulta così composto: Gaetano Scaravilli, in rappresentanza della Regione Siciliana, presidente; Angelo Cuva, docente universitario in rappresentanza dell’Agenzia delle Entrate, vice-presidente; Ascanio Armani, già rappresentante della Banca Monte dei Paschi di Siena, unico membro del CdA uscente ad essere stato riconfermato.
Il Consiglio di Amministrazione uscente di Serit Sicilia, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2009.

Si è registrato un dato record relativo agli incassi derivanti da ruoli: nel 2009 sono stati riscossi 618,69 milioni di euro, 49,18 milioni di euro in più rispetto al 2008, con un incremento dell’8,6 per cento. Un impulso eccezionale alla riscossione è derivato dallo strumento della maggiore rateazione dei tributi (72.145 istanze nel 2009) che ha consentito ai cittadini di regolarizzare la propria posizione debitoria con un esborso mensile sostenibile.

Sotto il profilo operativo si registra un consistente aumento delle iscrizioni ipotecarie (37.518 nel 2009, contro le 33500 dell’anno precedente) e dei pignoramenti presso terzi (8.727 tra gennaio e dicembre 2009, rispetto ai 5.418 del 2008) a fronte del calo dei fermi amministrativi iscritti al PRA (63.084 quest’anno, 91mila nel 2008). L’abolizione, a partire dal  2009, dell’indennità di presidio spettante agli Agenti della Riscossione per l’attività svolta, ha però influito sul saldo economico per il 2009, nonostante la riduzione  dei costi aziendali e l’incremento delle riscossioni. In questo contesto, il margine operativo lordo (Mol) evidenzia un dato negativo molto contenuto, pari a 787mila euro, anche se il risultato economico complessivo ascende a 10,07 milioni di euro per effetto di accantonamento a fondi rischi, imposte e tasse e margine finanziario.

Nel 2009 l’Agente della Riscossione per le province siciliane ha tuttavia sostenuto un rilevante sforzo in direzione della razionalizzazione e del potenziamento dei servizi che ha consentito notevoli risparmi. Sotto la guida del direttore generale Antonio Finanze, sono stati aperti i nuovi locali dell’Agenzia di Ragusa e di Catania (operativi da luglio)  e dello Sportello di Paternò; è stato inaugurato il primo sportello polifunzionale di Serit Sicilia  presso l’Agenzia delle Entrate di via Roentgen a Palermo, abilitato a fornire informazioni e pagamenti tramite Pos; sono stati attivati gli  sportelli on-line per i commercialisti, che consentono il dialogo in tempo reale tra Agente della Riscossione e professionisti e, inoltre, sono stati inaugurati nuovi sportelli d’informazione  al cittadino nei comuni di Priolo Gargallo e Marineo che, in sinergia con le locali amministrazioni, rendono un importante servizio a rilevanti bacini d’utenza.

Molto è stato realizzato, infine, anche in direzione dell’informazione rivolta agli utenti:  nel 2009 è stato avviato il progetto di “videocomunicazione” presso le nove agenzie provinciali, che consente di trasmettere informazioni utili sull’operatività dell’Agente, e sono stati acquisiti nove totem multimediali che, a breve, grazie al pagamento mediante canali telematici, consentiranno di diminuire sensibilmente le code alle casse.

Articolo pubblicato il 24 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus