Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ai Comuni 889 milioni dalla Regione
Deliberati da conferenza Regione-autonomie locali. L’assessore Chinnici: “Via alla I trimestralità”

Tags: Caterina Chinnici



PALERMO - Via libera al piano di ripartizione dei trasferimenti regionali a favore dei comuni siciliani per il 2010. Lo ha deciso la conferenza Regione-autonomie locali, presieduta dall’assessore per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici.

“L’approvazione dei criteri e dei parametri di ripartizione del Fondo - spiega l’assessore - era necessaria per poter procedere al pagamento della prima trimestralità e al calcolo di quelle successive. Ai sindaci e ai presidenti delle province presenti ho sottolineato che, da parte dell’assessorato, c’è grande attenzione verso gli enti locali, ma nel contempo ho chiesto anche la massima collaborazione, invitandoli a svolgere il proprio ruolo con senso di responsabilità”.

L’ammontare complessivo del Fondo delle autonomie per il 2010, così come stabilito dalla legge finanziaria regionale, è di 889 milioni di euro, dal quale vanno dedotte le somme che altre norme hanno vincolato per usi specifici. L’importo da ripartire tra tutti i comuni è quindi di 489,5 milioni.

“Ho già dato indicazione agli uffici - riprende l’assessore Chinnici - affinché in tempi rapidissimi si provveda ai mandati di pagamento. Siamo consapevoli che il mancato trasferimento delle risorse regionali può influire, significativamente, anche sui servizi minimi essenziali per cui gli amministratori possono stare tranquilli che l’iter sarà celerissimo”.

Tra le cifre “accantonate”, ma che andranno sempre agli enti locali con finalita’ vincolate, ci sono: contributi straordinari per i comuni in dissesto finanziario (5 milioni); i contributi per realizzare forme associative e di cooperazione tra gli enti locali (8,6 milioni); il rimborso Iva su servizi non commerciali (13,3 milioni); il servizio di trasporto dei rifiuti via mare nelle isole minori (6 milioni); il fondo di rotazione per l’anticipazione delle spese relative alla gestione integrata dei rifiuti dei rifiuti (40 milioni); gli incentivi per attivare misure di fuoriuscita dal bacino dei lavori socialmente utili (26,6 milioni); il ricovero dei dimessi dagli ex ospedali giudiziari (12,7 milioni); le spese per il trasporto interurbano degli alunni delle scuole medie superiori (25 milioni); il miglioramento dei servizi di polizia municipale (12,5 milioni); la premialità per i Comuni virtuosi (17,7 milioni).

Articolo pubblicato il 26 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus