Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Per le Regioni a Statuto speciale non ci sono sanzioni dallo Stato per violazione delle norme sulla trasparenza
di Massimo Mobilia

Stipendi dei dirigenti non ancora on line

Tags: Regione Siciliana, Sprechi, Renato Brunetta



Abbiamo chiesto al ministro Renato Brunetta se la persistente mancata pubblicazione del trattamento economico dei dirigenti della Regione siciliana sul sito istituzionale non comporti delle sanzioni.
Ecco la risposta: “L’obbligo di pubblicazione dei curricula e stipendi e la conseguente sanzione in caso di innosservanza ( vedi Decreto legislativo n. 150 del 2009, art. 11 ) valgono per tutti  i dirigenti tranne per quelli appartenenti alle Regioni a Statuto Speciale. Si legge nell’art. 11 in questione un elenco di voci che: “Ogni amministrazione ha l’obbligo di pubblicare sul proprio sito istituzionale in apposita sezione di facile accesso e consultazione, e denominata: «Trasparenza, valutazione e merito»”. Tra le voci si legge: “g) le retribuzioni dei dirigenti, con specifica evidenza sulle componenti variabili della retribuzione e delle componenti legate alla valutazione di risultato”. È pure scritto che “In caso di mancata adozione e realizzazione del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità o di mancato assolvimento degli obblighi di pubblicazione di cui ai commi 5 e 8 è fatto divieto di erogazione della retribuzione di risultato ai dirigenti preposti agli uffici coinvolti”.

Articolo pubblicato il 29 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus

´╗┐