Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Collaborazione continua tra Regione Sicilia e Tunisia
di Giovanna Naccari

Tags: Francesco Attaguile



L’Europartenariato mette a disposizione risorse notevoli per i rapporti tra imprese europee e del Nord Africa. Eppure, su 620 imprese italiane che lavorano in Tunisia quelle siciliane sono 19. Come mai?
“C’è ancora molta strada da fare per spingere l’imprenditoria a guardare verso l’esterno. Intanto, per facilitare lo scambio di esperienze e i rapporti commerciali con la Tunisia, nell’ambito di una serie di incontri istituzionali con i rappresentanti della Sicilia, ho avuto dei colloqui con una delegazione di direttori generali di vari ministeri della Repubblica Tunisina. L’obiettivo principale della Regione è quello di far conoscere ed apprezzare ancor di più il nostro territorio, l'ammodernamento della pubblica amministrazione siciliana.
Per agevolare lo scambio di conoscenze è stato deciso di creare un tavolo permanente di confronto, con l'obiettivo di permettere a funzionari tunisini di intraprendere esperienze all'interno dell'amministrazione regionale e, viceversa, ai dipendenti regionali di fare lo stesso nelle strutture africane. Cerchiamo anche di realizzare progetti comuni di partenariato nell'ambito degli appositi programmi dell'Unione europea”.

Perché create incontri soltanto istituzionali e non coinvolgete il mondo produttivo?
“In alcuni Paesi, tra i quali la Tunisia, le nostre relazioni sono difficili per la mancanza di un interlocutore in rappresentanza del mondo imprenditoriale. Ci auguriamo comunque che nascano nuovi progetti di cooperazione. In atto ci sono diverse iniziative riservate ai paesi del Mediterraneo. In questo momento in Sicilia siamo i maggiori utilizzatori del programma Med che riguarda l’area del Mediterraneo e del programma Enpi Italia-Tunisia”.

Articolo pubblicato il 30 giugno 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus

´╗┐