Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Sicurezza stradale e mercato, sovvenzioni dall’Unione europea
di Antonio La Ferrara

Per attività di ricerca, coordinamento e studi su problemi socio-economici nei sistemi di trasporto. L’importo complessivo che è stato messo a disposizione è di € 2.250.000

Tags: Sicurezza Stradale, Trasporti



PALERMO - Contribuire alla realizzazione delle priorità della politica europea dei trasporti attraverso progetti riguardanti la sicurezza stradale e il mercato interno dei trasporti per vie navigabili. È questo l’obiettivo del Programma “Energia e Trasporti”, sottoprogramma “Sicurezza stradale e mercato interno: trasporto per vie navigabili”- move/sub/01-2010 (2010/c 135/08)
La Commissione europea infatti intende concedere sovvenzioni per promuovere gli obiettivi della politica comune dei trasporti in particolare nel quadro fissato nel Libro bianco Politica europea dei trasporti fino al 2010: il momento delle scelte e la sua revisione a medio termine.
I principali temi selezionati riguardano la sicurezza stradale e il mercato interno dei trasporti per vie navigabili.

All’interno degli obiettivi le categorie ed i settori di attività oggetto del presente invito a presentare proposte sono:
- Attività di ricerca e diffusione delle migliori pratiche: queste operazioni mirano a confrontare le procedure in vigore e le attrezzature utilizzate, misurare le prestazioni dei sistemi di trasporto e individuare i margini di miglioramento per divulgare le migliori pratiche all’interno dell’Unione europea.
- Coordinamento e armonizzazione delle norme e delle procedure: con questa azione si mira ad aumentare le possibilità di convergenza tra i diversi standard esistenti e le procedure al fine di rafforzare il processo di armonizzazione a livello europeo.
- Studi per far progredire le conoscenze in settori per ulteriori iniziative innovative a livello europeo: ad esempio studi e analisi sui problemi socio-economici in riferimento al sistema di trasporto.

Le azioni devono essere dedicate ad uno dei seguenti settori:
1. Sicurezza stradale:
- sviluppo e attuazione della sicurezza stradale con campagne innovative di comunicazione in tutta l’Unione europea, utilizzo dei metodi di insegnamento originali e nuove tecnologie dell’informazione per influenzare il comportamento degli utenti in modo sostenibile;
- concetti innovativi e condivisione delle migliori pratiche per garantire una maggiore consapevolezza e una migliore comunicazione tra i vari utenti della strada (Autisti / pedoni, conducenti di veicoli pesanti motociclisti, etc) al fine di migliorare la sicurezza stradale in Europa;
- progetti inerenti l’impatto con l’invecchiamento della popolazione  in materia di sicurezza stradale;
- progetti sull’impatto economico e sociale della sicurezza stradale, anche in sanità pubblica politica;
- progetti relativi all’impatto delle nuove tecnologie sulla sicurezza dei veicoli e dei passeggeri.

 2. Mercato interno (navigazione interna e trasporto marittimo):
creazione di una rete di centri per la promozione della navigazione interna. L’obiettivo è quello di informare gli utenti dei trasporti a livello locale e incoraggiarli a utilizzare vie di navigazione, fornendo soluzioni logistiche, buone pratiche ed assistenza tecnica; questa specifica misura dovrebbe contribuire a migliorare l’immagine e la consapevolezza di questo metodo di trasporto.
L’importo complessivo  disponibile è di € 2.250.000 distribuito in € 2.000.000 per la sicurezza stradale e € 250.000 per il mercato interno.

Articolo pubblicato il 02 luglio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus