Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Destinatari dei progetti: minori, giovani, anziani e migranti
di Monica Interisano

60 i progetti del volontariato siciliano ammessi al finanziamento di 2 milioni e 900mila euro. 30 provengono dalla Sicilia Occidentale, 22 dalla Sicilia orientale e 8 da Messina

Tags: Volontariato



MESSINA - Gli otto progetti sociali di Messina e provincia sono stati presentati in Conferenza stampa venerdì scorso, nel Salone di rappresentanza del Cesv .
Minori, giovani, anziani e migranti tra i destinatari dei progetti, con l’obiettivo di valorizzare l’intero territorio provinciale messinese. Sono intervenuti alla Conferenza stampa Santo Spagnolo, vicepresidente del Co.Ge., Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato Regione Siciliana; il docente universitario Antonino Mantineo, presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Messina; il direttore del Cesv, Rosario Ceraolo; i rappresentanti delle associazioni di volontariato capofila dei progetti vincitori: associazione “7000” di Messina (Progetto “Mille mondi x crescere”); CePAS – Centro di prima accoglienza Savio di Messina (Progetto “Legalopolis”); Centro polifunzionale per la famiglia del C.A.V. “Vittoria Quarenghi” di Messina (Progetto “Sostegno alle famiglie pluriproblematiche”); associazione “Una famiglia per amico” di Messina (Progetto “A tempo di affido”); Misericordia di San Piero Patti (Progetto “Atmosphera”); Confraternita di Misericordia di Tusa (“La memoria a confronto”); Lance CB Tusa (“Una città per crescere”); associazione “Penelope” di Taormina (Progetto “The Edge. Mediazione culturale nei servizi sanitari”).

Il monitoraggio sui progetti è affidato ai Centri di Servizio per il Volontariato di Messina, Palermo e Catania, a un’apposita Commissione regionale e al Co.Ge., Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato Regione Siciliana. A selezionare i progetti è stata la Commissione di valutazione composta da esperti tecnici nominati dall’Acri (Associazione di Fondazioni e Casse di risparmio), dal Forum del Terzo settore, dalla Consulta Coge (Comitato di Gestione) e da Csvnet – Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato, al termine di un lavoro di valutazione durato quasi un anno. Della Commissione, presieduta dal professore Gioacchino Lavanco, ha fatto parte, in qualità di componente tecnico, il direttore del CESV Messina, Rosario Ceraolo. Dei 60 progetti ammessi al finanziamento, 30 provengono dalla Sicilia Occidentale, 22 dalla Sicilia orientale e 8 dalla provincia di Messina. Nel 2009 i progetti presentati sono stati 205: 60 sono stati ammessi e finanziati, 69 ammessi ma non finanziati e 76 esclusi per mancanza di alcuni requisiti richiesti nel bando.
 
Tempi e modalità nell’erogazione delle somme sono stati definiti dalla Commissione regionale per la progettazione sociale, formata dai tre presidenti dei Centri di servizio per il Volontariato, Ignazio Di Fazio (Csv Etneo), Ferdinando Siringo (Cesvop Palermo) e Antonino Mantineo (Cesv Messina) e da Vito Puccio (presidente del Co.Ge. Sicilia), con i componenti del Co.Ge. Mimmo Alfonzo (vice presidente dell’Avis Sicilia) e Santo Spagnolo (Fondazione Compagnia San Paolo di Torino). Per informazioni: CESV Messina, Via G. La Farina n. 7, tel. 0906409598, fax 0906011825, numero verde 840702999, e-mail info@cesvmessina.it e gestioneprogetti@cesvmessina.it. Per leggere le graduatorie e l’elenco dei progetti sito Internet www.cesvmessina.it.

Articolo pubblicato il 02 luglio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus