Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Estate, caldo e aiuto agli anziani prendono il via le prime iniziative
di Melania Tanteri

Nonostante il progetto “Sempre accanto a te”, l’opposizione parla di amministrazione impreparata. Il Comune si muove, ma manca la stesura di un Piano contro le emergenze

Tags: Caldo, Estate, Anziani, Assistenza



Con il numero di anziani che aumenta sensibilmente - in città come nel resto del Paese - si impongono politiche a sostegno di questa categoria, troppo spesso confinata ai margini. Nonostante ciò, sono in tanti a chiedersi quali iniziative abbia promosso l’amministrazione comunale a sostegno di questa fascia di popolazione, soprattutto durante la stagione estiva, quando la solitudine e il caldo possono trasformarsi in una vera e propria trappola.

A chiedere al sindaco Stancanelli quali iniziative siano state promosse a sostegno degli anziani per l’arrivo del grande caldo estivo, sono stati i consiglieri comunali del gruppo La Destra-Alleanza siciliana a Palazzo degli Elefanti.

“Esiste il fondato timore – hanno scritto in una nota - che il Comune si faccia trovare impreparato all’arrivo della prossima ondata d’afa estiva”. Secondo i consiglieri di opposizione, occorrerebbe un piano “anti-caldo” che veda il coinvolgimento dei medici di base e dei volontari per assistere, nelle giornate critiche, i cittadini particolarmente vulnerabili.
“Spero – ha detto Nello Musumeci – che l’amministrazione comunale abbia già redatto la cosiddetta ‘anagrafe delle fragilità’ per scongiurare che la prossima ondata di caldo possa rendere drammatica la condizione degli anziani costretti a vivere da soli e a restare in città”.

Intanto, nonostante un vero e proprio Piano anti-caldo non sembra sia stato messo in piedi, un progetto a favore degli anziani, in particolare di quelli non autosufficienti e in condizioni di disagio socio–economico, è stato presentato la scorsa settimana dal sindaco Stancanelli e dall’assessore al ramo, Carlo Pennisi.
Si tratta di “Sempre accanto a te”, un servizio di assistenza telematica finanziato dalla Fondazione per il Sud, in collaborazione con Enel Cuore, nell’ambito del Bando socio-sanitario 2009, che si inquadra con le altre iniziative programmate con la legge 328.

Il progetto, che avrà la durata di dodici mesi ed è completamente gratuito, prevede una ricca proposta di servizi: telesoccorso, telemedicina, telecompagnia, teleinformazione, teleprenotazione e telecontrollo. A ogni anziano verrà consegnato un telecomando da utilizzare in caso di necessità. Una centrale operativa sarà in grado di allertare i soccorsi dopo aver ricevuto la richiesta d’aiuto.

“Un modo intelligente – ha affermato Stancanelli - di assistere gli anziani catanesi, specialmente nel periodo estivo, quando la città si svuota”.

Articolo pubblicato il 07 luglio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐