Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

A Catania dopo 18 mesi la relazione di Stancanelli
di Francesco Torre

Un segnale positivo del primo cittadino etneo dopo anni di inadempienze. Palermo, l’atto del 2008 sempre posticipato in Consiglio

Tags: Trasparenza, Sindaci



Palermo - La vera novità di questo annuale controllo del QdS sulle relazioni semestrali presentate dai sindaci ai Consigli comunali è rappresentata dal Comune di Catania che, sorprendentemente, dopo anni e anni di inadempienze, ha provato a rispettare la legge e il proprio Statuto. L’ha fatto nel gennaio scorso quando, anche dopo le attenzioni risvolte dalla trasmissione televisiva Report sui conti dell’ente nel 2009, il sindaco Stancanelli ha effettivamente relazionato in Consiglio relativamente ai primi 18 mesi di amministrazione. Un periodo oggettivamente troppo ampio per capire i meccanismi di gestione, e una procedura irrituale, ma un dato comunque da valutare in qualche modo con il segno più.

Non merita un più, invece, il Comune di Palermo, dove sembra che ogni funzionario sia al suo posto quasi per caso o per grazia divina. “I giornalisti da tempo non producono alcun atto al fine della pubblicazione sul sito internet”, ci fa sapere una voce femminile quando chiamiamo l’Ufficio Stampa. “Stando così i fatti la relazione potrebbe anche esser stata fatta e mai pubblicata”, conclude poi con un rapido sofisma, e aumentando il nostro livello di suspance. Chiamiamo l’esperto del sindaco per la comunicazione, Donatella Palumbo, ma i nodi non si sciolgono del tutto: “La relazione sicuramente sarà stata presentata ma non pubblicata”.
A darci una mano per capire bene come stiano le cose è la schiettezza delle dichiarazioni della dottoressa Guarnè dell’ufficio di presidenza del Consiglio comunale: “Qui all’ordine del giorno c’è ancora la relazione 2007/2008, e l’ordine viene sempre aggiornato in presenza di nuovi atti amministrativi”. Più chiaro di così?!

Articolo pubblicato il 08 luglio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • I sindaci? Nessuno sa cosa fanno -
    Trasparenza. Attività degli enti e cittadini all’oscuro.
    Promossi. Il rendiconto sull’attuazione del programma elettorale è stato presentato in Consiglio comunale dai primi cittadini di Catania, Ragusa, Agrigento e Trapani.
    Bocciati. Relazioni mai esibite in Aula a Palermo, Messina ed Enna. Siracusa e Caltanissetta fanno di peggio: non prevedono l’adempimento nel proprio Statuto, aggirando le norme.
    (08 luglio 2010)
  • Un atto non troppo amato e nessuno applica sanzioni -
    A Messina, un anno dopo l’ultima inchiesta, non è cambiato nulla. Enna spera nella buona volontà del nuovo sindaco
    (08 luglio 2010)
  • A Catania dopo 18 mesi la relazione di Stancanelli -
    Un segnale positivo del primo cittadino etneo dopo anni di inadempienze. Palermo, l’atto del 2008 sempre posticipato in Consiglio
    (08 luglio 2010)


comments powered by Disqus

´╗┐