Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Il risveglio del turismo enogastronomico
di Simona D'Urso

Ecco i principali appuntamenti estivi per riscoprire le tradizioni e i sapori dei borghi e dei centri storici siciliani. Eventi, mostre e sagre alimentari per far apprezzare al turista-visitatore i prodotti tipici della terra

Tags: Enogastronomia, Sagre, Tradizione Siciliana



PALERMO - Sicilia tutta da scoprire: a tavola, nei borghi, nei centri storici e nelle tradizioni. In estate poi, i profumi si risvegliano e così non mancano le occasioni per poter assaporare e vedere le bellezze dislocate nei vari comuni. In mancanza di un’adeguata comunicazione che le amministrazioni pubbliche non fanno (non investono nella promozione degli eventi organizzati nei mesi estivi), noi vi faremo da apripista con l’augurio che sfruttiate il Quotidiano di Sicilia come se fosse una guida turistica.

Sino alla fine di settembre a Caltanissetta si riscopre il mondo contadino. “La terra del grano” proporrà eventi, mostre e sagre alimentari portando il turista-visitatore alla rivalutazione delle attività legate al mondo contadino. Lo scorso 8 luglio, invece, a Catenanuova (Enna), si è svolta la sezione provinciale dell’Organizzazione nazionaleAssaggiatori di vino (Onav), che ha organizzato un incontro dal tema “Fritto & Bollicine”.

Nella zona occidentale della Sicilia, a Trapani, si ripercorre il fascino della cucina da strada del Mediterraneo con “Stragusto” la festa dedicata ai sapori più semplici e veraci. Nella Piazza del Mercato del Pesce dal 23 al 25 luglio, stand allestiti per l’occasione esporranno e venderanno i prodotti tipici. Saranno così celebrate le “panelle”, gli “arancini” e gli “sfincioni”, non mancheranno frutti di mare, lumache, focacce, crispelle, il pane “cà meusa”, le piadine, la farinata, il kebab, e ovviamente data la zona, il cuscus. A Nubia, piccola frazione di Paceco (Tp), lo scorso weekend, si è svolta la tradizionale rassegna “Rosso Aglio”, il simbolo dell’agricoltura di questa zona. La location che ha ospitato l’evento è stata il Museo del Sale dove, alle profumate esposizioni dell’aglio nostrano, sono stati riscoperti gli aspetti tecnici legati alla coltivazione di questo particolare tipo di aglio. Non sono mancate le degustazioni dei piatti tipici, non solo a base di aglio!

Restando ancora nel trapanese: dal 28 luglio all’1 agosto Custonaci si vestirà a festa per la 20° edizione dello “Spincia Fest”, la kermesse gastronomica che darà spazio anche alle “spincie o sfincie” provenienti da altri paesi come la Romania e Tunisi. L’appuntamento è in Piazza Europa. A Cianciana (Ag), il prossimo 31 luglio si svolgerà la tradizionale “Manciata di ciciri e favi”. Originariamente la sagra aveva un significato preciso: il ringraziamento dei contadini per l’abbondanza e la bontà del raccolto.
Durante la festa si degustavano ceci, frumento, trippa e altre delizie della zona accompagnate da un buon vino. Oggi la gratitudine ha lasciato il posto alla pancia.

Chi, invece, il 31 luglio si recherà a Furnari (Me), potrà assaporare la bontà del pane caldo condito con l’olio locale. Alla “Sagra dell’Olio”, bruschette e olive sono il piatto forte. Il tutto impreziosito da vino locale. Amate i piatti a base di latte e miele? Allora recatevi a Castellammare del Golfo (Tp) dal 31 luglio all’1 agosto. Al “Museo racconta” si terranno conferenze e mostre, spettacoli e rappresentazioni sul latte e il miele. Non mancheranno laboratori del gusto, stand gastronomici e degustazioni dolcissime.
 
 

 
Castelbuono. Galà del vino con degustazioni e premi.
 
PALERMO - Il 2 e il 3 agosto torna a Castelbuono (Pa), la serata dedicata a chi fa del vino, la ragione della propria esistenza. E modestamente parlando, la Sicilia ha molti casati che producono vino da generazioni. La manifestazione “Castelbuono paese diVino” è infatti il galà delle eccellenze enogastronomiche al quale parteciperanno quest’anno, 120 aziende siciliane e non, che esporranno i propri prodotti, tutti da assaggiare.

Non solo. “Castelbuono paese diVino” premierà sedici personalità del mondo del vino. Saranno premiate le eccellenze nelle categorie ambasciatore del vino, uomo del vino, donna del vino, ambasciatore dei prodotti tipici, miglior enologo, miglior chef, miglior enoteca, e sarà inoltre conferito un premio giornalistico per il settore enogastronomico. Ospite d’onore sarà Bruno Sganga, direttore di tre riviste enogastronomiche, responsabile del Museo nazionale del Vino, Luigi Veronelli (che si trova nella Villa San Pietro a Caltanissetta). Oltre al vino sarà dato spazio a convegni tematici, ed alla musica con un concerto di Joe Castellano e la Super Blues & Soul Band. Previste le presenze di leggendari musicisti americani del calibro di Gavin Christopher, Herbie Hancock, Danny Hataway, Curtis Mayfield e molti altri. Per saperne di più su orari e news, visitate il sito: http://paesedivino.blogspot.com. (sdu)

Articolo pubblicato il 14 luglio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐