Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Rete transeuropea di trasporto. 10 milioni di euro a disposizione
di Antonio La Ferrara

Pubblicati tre bandi sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea per favorire i collegamenti. Beneficiari pubblici e privati e per i progetti transnazionali da almeno due Stati Ue

Tags: Unione Europea, Trasporti, Autostrade Del Mare



PALERMO - Incoraggiare la diffusione delle infrastrutture intelligenti nel settore dei servizi di informazione fluviale (River Information Services) in tutta Europa, promuovere la sostenibilità generale e la sicurezza dei trasporti fornendo un trasporto alternativo a quello di terra ormai congestionato ed inquinante volto, inoltre, a rafforzare la coesione dell’Ue facilitando i collegamenti tra Stati membri, tra regioni europee e rendere più dinamiche le regioni periferiche; infine promuovere lo sviluppo di un sistema integrato e sostenibile di trasporto.

Sono questi i principali obiettivi dei tre bandi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea C129/15 del 19 maggio 2010, nell’ambito del programma Energia e Trasporti; gli inviti a presentare proposte per azioni riguardano il settore dei servizi d'informazione fluviale; studi e lavori per le piattaforme intermodali, e progetti di attuazione basati sulle infrastrutture e sugli impianti. I suddetti inviti sono istituiti ai sensi del programma di lavoro pluriennale 2010. Il programma di lavoro definisce gli obiettivi generali e gli obiettivi specifici ed i risultati previsti in relazione al presente bando.
 
Obiettivi
L’obiettivo generale del primo bando si concentra sulla realizzazione di infrastrutture e sulla fornitura di servizi d’informazione fluviale. Le autostrade del mare possono realizzarsi su collegamenti marittimi già esistenti o su nuove rotte marittime.
La molteplicità di questi servizi richiede un alto livello di interoperabilità e compatibilità con i servizi stessi e tecnologie diffuse.

Gli aspetti tecnici sono i seguenti:
• installare attrezzature ed infrastrutture necessarie (hardware, software,ecc.)
• testare e validare la fattibilità tecnica, l’interoperabilità e la compatibilità delle tecnologie, dei sistemi, dei servizi e  delle applicazioni;
•migliorare le tecnologie, i sistemi, le applicazioni ed i servizi essenziali e completare il loro sviluppo;
•implementare nuovi servizi, in particolare sulla gestione dei trasporti e sulla sicurezza;
•fornire un feedback e contribuire all’aggiornamento e al miglioramento delle norme e delle tecniche specifiche.

L’obiettivo del secondo bando (Autostrade del mare) è promuovere la concentrazione dei flussi di merci su rotte di approvvigionamento sostenibili attraverso il percorso marittimo e fornire servizi regolari frequenti, affidabili e di alta qualità. Infine quello del terzo bando è attrarre finanziamenti del settore privato per completare il finanziamento del settore pubblico per i progetti che comprendono il settore TEN-T e promuovere lo sviluppo di un sistema integrato e sostenibile di trasporto.
I soggetti beneficiari sono soggetti giuridici sia pubblici sia privati (i progetti transnazionali dovrebbero coinvolgere almeno due Stati membri), imprese pubbliche o private (congiuntamente), con l’accordo dello Stato membro o degli Stati membri direttamente interessati al progetto, una o più organizzazioni internazionali (congiuntamente), con l’accordo di tutti gli Stati membri direttamente interessati al progetto.



31 agosto 2010: ultimo termine per presentare i progetti
 
PALERMO - L’importo complessivo disponibile ammonta a 10 milioni di Euro. Per quanto riguarda le modalità di partecipazione le proposte devono essere presentate utilizzando i moduli di domanda forniti sul sito Ten-Tea  . Le proposte nella loro versione cartacea devono essere firmate dal richiedente ed essere perfettamente leggibili; inoltre le proposte possono essere preparate in qualsiasi lingua ufficiale dell’Unione. Tuttavia, se una proposta non è stata presentata in inglese e se il proponente ha indicato nel modulo di domanda che fornirà una traduzione in inglese, la traduzione della proposta completa e gli allegati devono essere presentati entro il 15 Settembre 2010 altrimenti la proposta non sarà valutata. Per ulteriori informazioni o chiarimenti sul presente invito a presentare proposte, verrà pubblicato sul sito web http://ec.europa.eu/tentea un elenco di domande frequenti (FAQ) che sarà periodicamente aggiornato. Ulteriori domande specifiche relative al presente invito possono essere indirizzate all’Helpdesk e-mail  tenea-helpdesk-call-map2010@ec.europa.eu.
Per ulteriori contatti è anche possibile scrivere a: TEN -T Executive Agency Square Frère Orban 10 B- 1040 Bruxelles Ten-agency@ec.europa.eu. Il termine finale per la presentazione dei progetti è il giorno 31 agosto 2010.

Articolo pubblicato il 29 luglio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus