Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Vacanze prenotate su internet, attenzione a prezzi e servizi
di Elisa Latella

La Sicilia si conferma terra amata dai turisti e spopolano i siti web che offrono sistemazioni vantaggiose. Nella scelta degli alberghi verificare telefonando la convenienza delle offerte

Tags: Viaggi, Vacanze, Low Cost, Internet, B&b



PALERMO - Sicilia, terra di vacanze. La popolazione dell’Isola durante i mesi estivi aumenta, perché c’è chi lavora fuori, ma è nato e cresciuto in Sicilia e torna (ritenendola il posto migliore per trascorrere quelle due- tre settimane di ferie che servono a ridare energie per tutto l’anno) e c’è chi invece è nato e cresciuto lontano, ma  dalla Sicilia è affascinato.

Tanti i turisti del Nord innamorati del Sud. Un Sud che ha tutto: mare, sole, ed anche strutture ricettive di buon livello a patto che si riesca a trovarle. Le guide turistiche sembrano ormai sostituite da internet, sia per chi prenota direttamente sia per chi in rete trova il numero di telefono dell’albergo o del bed and breakfast scelto e telefona. Ma cosa conviene di più? Se una volta si diceva che per fare un affare era necessario guardarsi in faccia, oggi spesso le vacanze on line si comprano senza neanche sentire la voce di chi vende; però la velocità e la semplicità offerte da internet non sempre coincidono con la convenienza.

Innanzitutto le offerte si devono sapere “leggere”. Per esempio sul sito www.ricercahotel.com troviamo diversi last minute e offerte per le vacanze in Sicilia. Dai tre stelle di Siracusa, Ortigia e Catania ( rispettivamente da 64,6 e da 70 euro a notte) ad un due stelle da 35 euro a Palermo per arrivare ad un quattro stelle ad Alcamo a 90 euro. Conveniente, se non fosse per la frase “a partire da…”. A partire da può voler dire tante cose. Perché magari quella è la quota che paga un ospite in una stanza doppia o tripla.

Ci sono alberghi che parlano anche di camera quintupla: sintomo delle esigenze di famiglie o di gruppi di giovani studenti di non voler rinunciare alle vacanze, ma di voler spendere poco, complice la crisi economica. La singola conviene di più, in genere non coincide mai con la cifra “a partire da”. A volte quello indicato per attirare è il prezzo di bassa stagione (che non coincide esattamente con il mese di agosto).

Quindi una telefonata per avere dettagli in genere non guasta mai, anche se da siti come quello indicato è possibile verificare la disponibilità delle camere, scegliere, prenotare, confermare e conoscere il costo esatto. E allora perché la telefonata di conferma non è andata ancora in pensione? Scarsa dimestichezza con internet della vecchia generazione, ma anche maggiore fiducia nell’ascolto della voce del proprietario, che conferma la possibilità di avere la colazione anche dopo le nove, che esclude categoricamente gattini o cagnolini, che in una parola evita sorprese.

Perché affermare “L’ho letto su internet” non dà ancora oggi lo stesso senso di sicurezza della frase “Si ricorda come eravamo rimasti?”. Qualche ritocco sul prezzo al telefono può scappare, se ci si ferma una notte in più per esempio. Un risparmio da spendere in souvenir o in biglietti per qualche museo o qualche luogo archeologico, in una Sicilia tutta da scoprire.
I millenni di storia che ha alle spalle hanno lasciato però intatto quel profondo senso di ospitalità ereditato dai greci che forse fa preferire lo scambio di due parole al telefono, anche quando “la stanza con vista sul mare” è a portata di click.
 


Altroconsumo conferma: “Migliori tariffe a telefono”
 
ROMA - A livello nazionale, una recente inchiesta pubblicata su “Altroconsumo” ha dimostrato che i “motori di ricerca” alberghiera sono un ottimo strumento per fare la selezione dell’albergo migliore, ma sette volte su dieci le tariffe migliori si ottengono contattando direttamente la struttura. In realtà, controllare tariffe e offerte proposte sul web è sempre un bene perché, in primo luogo, permette di fare un confronto immediato non solo in base al prezzo, ma anche in base ad altri parametri (vicinanza dell’hotel al centro del luogo di destinazione, servizi, possibilità di vedere le foto degli interni  e simili). Una volta scremati gli hotel e i B&b fuori mano, o troppo costosi, di solito rimane la scelta tra due o tre. A questo punto conviene passare al telefono e vedere qual’è realmente la scelta più conveniente. Su una vacanza di una settimana il risparmio di anche 5 euro a notte può avere il suo peso.
Contattare direttamente l’albergo, inoltre, dà la possibilità di chiedere la soluzione preferita (solo pernottamento, prima colazione o mezza pensione). Anche per fare questa scelta a volte basta un click sul sito dell’hotel o del B&b, mentre i siti specializzati, invece, nella maggior parte dei casi offrono solo la soluzione bed&breakfast (79%); raramente il solo pernottamento.

Articolo pubblicato il 06 agosto 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐