Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Al presidente dell’Esa un’indennità di 128.300 di euro
di Vanessa Paradiso

I costi delle società partecipate e degli enti pubblici economici. Sette consiglieri di amministrazione costano 122.000 di euro

Tags: Agricoltura, Esa



Nel febbraio 2010 a Palermo si puntava sui tagli ed il Pd a mezzo del suo capogruppo, On.le Giuseppe Lupo, annunciava un ddl per intervenire sugli enti come Esa, Consorzi di bonifica e gli Iacp etc…: “simbolo di sprechi, appetiti ed interessi funzionali alla occupazione di posti di sottogoverno in cui posteggiare l’amico o il politico trombato di turno.

Le società partecipate e alcuni enti economici costituiscono un capitolo di spesa che in tanti, negli anni, hanno detto di volere ridurre, salvo poi aumentare gli stipendi di consigli di amministrazione il numero di posti che a poco a poco è lievitato”. Considerato che le spese per il CdA di società partecipate dalla Regione Siciliana sono stabilite dalle leggi regionali n 296/2006 e n. 2/2007, abbiamo rilevato che per 24 enti, senza contare i compensi dovuti ai revisori dei conti di dette società, si spendono ben 2mln 242mila 501,62 euro. Dalle stesse leggi abbiamo rilevato che i compensi per i Presidenti variano da 35.000,00 a 40.000,00 mila euro l’anno e per i consiglieri dai 25.000 ai 30.000 euro l’anno. In questa media, non rientrano i presidenti della Multiservizi, società al 100% a partecipazione regionale, e la Sicilia Patrimonio immobiliare Spa (75% a partecipazione regionale) che ricevono un compenso annuo di 105.516,74 l’anno il primo e 105.794,40 il secondo e per il Vice Presidente di Multiservizi 93.070,82 euro l’anno.

Il CdA dell’Esa è composto da un Presidente (che ha una indennità lorda annua di 128.300 euro) e sette consiglieri (ognuno dei quali percepisce 17.466 euro l’anno). Fatti un po’ di calcoli si può dire che il CdA dell’ente costa oltre 250.000 euro l’anno, non contando i vari revisori dei conti.

Articolo pubblicato il 12 agosto 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • 39 milioni per l’Ente Sperpero Agricolo -
    Agricoltura. Imprese in crisi la Regione sprecona.
    Abbandonati. Molte delle azioni adottate finora dalla politica non hanno avuto alcuna ricaduta positiva sulla crisi dell’agricoltura e anche l’Europa non vuole riconoscere lo stato di difficoltà.
    Speculazione della filiera. Tra le cause della crisi la speculazione della filiera che ha le sue radici anche nella mancata esposizione del doppio prezzo previsto da una legge regionale del 2005.
    (12 agosto 2010)
  • Al presidente dell’Esa un’indennità di 128.300 di euro -
    I costi delle società partecipate e degli enti pubblici economici. Sette consiglieri di amministrazione costano 122.000 di euro
    (12 agosto 2010)
  • Insoddisfatti gli agricoltori dei comitati in rete -
    Per il 2010 riceverà 39,5 milioni di euro dalla Regione. 12,7 mln per la campagna di meccanizzazione agricola
    (12 agosto 2010)


comments powered by Disqus