Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Insoddisfatti gli agricoltori dei comitati in rete
di Vanessa Paradiso

Per il 2010 riceverà 39,5 milioni di euro dalla Regione. 12,7 mln per la campagna di meccanizzazione agricola

Tags: Agricoltura, Esa



L’Esa dispone di 2 mila ettari di terreno e di un patrimonio immobiliare che va stimato oltre i 500 milioni di euro. Riceve per il 2010 dalla Regione, risorse finanziarie per 39.500,00 euro, dei quali €. 26.000.000,00 per compiti istituzionali, €. 12.700.000,00 per la campagna di meccanizzazione agricola e €. 800.000,00 per investimenti in attuazione dell’accordo di programma sottoscritto fra l’Esa e la Regione Siciliana. I cospicui finanziamenti servono a far affermare al direttore Cimino, all’On.le Caputo e non ultimo alla Fai Cisl, attraverso il Presidente Fabrizio Colonna da noi intervistato, che “l’Esa rappresenta ancora oggi una struttura importante per l’agricoltura siciliana” e che “con grandi sacrifici, oculatezza politica amministrativa e finanziaria l’Esa ha raggiunto un invidiabile pareggio di cassa riuscendo anche a destinare somme per investimenti”. Peccato, però, che così non la pensano gli agricoltori dei Comitati in rete, né il Sindaco di Bronte. Considerato che il Comune di Bronte è un centro agricolo per eccellenza (pistacchio) abbiamo voluto chiedere al Sen. Pino Firrarello, ex assessore regionale, la sua opinione circa l’attività dell’Esa e quale funzione ancora oggi ha per lo sviluppo dell’agricoltura: “Ritengo che la funzione dell’Esa si è esaurita nel 2000. Alcuni compiti come la gestione della viabilità e della bonifica le sono state tolte e le attività per cui era stata chiamata ad operare con il tempo si sono esaurite. Oggi, di conseguenza, è certamente un Ente inutile. Se si voleva tenere viva l’Esa era necessario rimodulare i suoi compiti, ed adattarle alle moderne esigenze”.

Articolo pubblicato il 12 agosto 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • 39 milioni per l’Ente Sperpero Agricolo -
    Agricoltura. Imprese in crisi la Regione sprecona.
    Abbandonati. Molte delle azioni adottate finora dalla politica non hanno avuto alcuna ricaduta positiva sulla crisi dell’agricoltura e anche l’Europa non vuole riconoscere lo stato di difficoltà.
    Speculazione della filiera. Tra le cause della crisi la speculazione della filiera che ha le sue radici anche nella mancata esposizione del doppio prezzo previsto da una legge regionale del 2005.
    (12 agosto 2010)
  • Al presidente dell’Esa un’indennità di 128.300 di euro -
    I costi delle società partecipate e degli enti pubblici economici. Sette consiglieri di amministrazione costano 122.000 di euro
    (12 agosto 2010)
  • Insoddisfatti gli agricoltori dei comitati in rete -
    Per il 2010 riceverà 39,5 milioni di euro dalla Regione. 12,7 mln per la campagna di meccanizzazione agricola
    (12 agosto 2010)


comments powered by Disqus