Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fondo regionale per la montagna, il sì della Giunta regionale al Piano da 3 mln
Su proposta dell’assessore al Territorio, Roberto Di Mauro, approvata la suddivisione delle somme derivanti da economie. La maggior parte degli interventi sono previsti nelle province di Palermo e Messina

Tags: Territorio, Montagna, Parchi



PALERMO - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore del Territorio e Ambiente, Roberto Di Mauro, ha approvato il Piano di utilizzo del fondo regionale per la montagna, con la suddivisione delle economie, per 3.013.581,50 euro destinate a tutti i Comuni montani, che saranno attribuite nell’ambito 3 del bando del 17 aprile  2009.

“Il Piano - sottolinea Di Mauro - promuoverà azioni e interventi diretti allo sviluppo globale della montagna. A questo scopo, e anche per il superamento della perifericità locale, promuoveremo questo piano per l’attuazione di specifici interventi finalizzati alla manutenzione o al ripristino dei reticoli di viabilità, attraverso il recupero e/o il riadattamento di strade secondarie extraurbane, antichi sentieri e trazzere. Visto che le risorse disponibili, che fanno parte - aggiunge Di Mauro - di fondi dello Stato stanziati nel 2007/2008, ammontano ad 7.132.536,02 euro, è stata valutata l’opportunità di selezionare gli interventi da ammettere a finanziamento attraverso un meccanismo che favorisca lo sviluppo delle aree dei Parchi, vale a dire di quelle zone a elevata vocazione ambientale. Si è  proceduto quindi, su una bozza trasmessa dalla Protezione civile, alla ricognizione degli interventi, che insistono all’interno delle aree ricadenti nei parchi regionali, sia già costituiti che in fase di costituzione”.

Le somme assegnate per il 2009/2010 saranno invece destinate ai restanti comuni montani che non fanno parte dei Parchi.
Il 13 luglio scorso, il dipartimento regionale di Protezione civile, su apposita richiesta dell’assessorato, ha trasmesso la bozza definitiva delle richieste degli enti locali che ricadono nei territori montani, risultate compatibili con le azioni previste, e in cui sono inseriti: 33 interventi per la provincia di Agrigento, per un importo complessivo di 1.170.203 euro; 16 interventi per la provincia di Caltanissetta, per un importo complessivo di 1.120.000 euro; 15 interventi per la provincia di Catania, per un importo complessivo di 1.560.000 euro; 21 interventi per la provincia di Enna, per un importo complessivo di 950.000 euro; 45 interventi per la provincia di Messina, per un importo complessivo di 4.380.000 euro; 111 interventi per la provincia di Palermo, per un importo complessivo di 18.722.000 euro; 10 interventi per la provincia di Ragusa, per un importo complessivo di 620.000 euro; 11 interventi per la provincia di Siracusa, per un importo complessivo di 720.000 euro e 16 interventi per la provincia di Trapani, per un importo complessivo di 550.000 euro.

Le risorse disponibili saranno quelle stanziate dallo Stato per l’annualità in corso e le economie derivanti dai precedenti piani, come indicate dal Dipartimento del corpo Forestale. Il piano sarà trasmesso, per gli aspetti amministrativi di trasferimento delle risorse, ai comuni beneficiari e, per quelli di coordinamento progettuale delle attività di promozione e valorizzazione delle aree montane, al comando del corpo Forestale.

In seguito, saranno comunicati a ogni comune gli interventi ammessi a contributo specificando l’ammontare dello stesso e le modalità di erogazione. Il provvedimento di ammissione a contributo determinerà l’obbligo, da parte degli enti beneficiari, dell’avvio dell’intervento entro 60 giorni dalla notifica, decorsi i quali, l’amministrazione si riserva la facolta' di revocare il contributo.

Articolo pubblicato il 13 agosto 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Roberto Di Mauro
Roberto Di Mauro