Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lavori pubblici: presto una legge. Nuove regole per parchi e riserve
di Giovanna Naccari

Intervista al presidente della commissione Territorio e Ambiente all’Ars, Fabio Mancuso (Pdl). “I beni ambientali richiamano i turisti: molto importante riordinarli”

Tags: Fabio Mancuso, Appalti, Parchi, Riserve



PALERMO – Ferie d’agosto all’Assemblea regionale siciliana con un’agenda piena di argomenti da affrontare in autunno. Il presidente della commissione Ambiente e Territorio, Fabio Mancuso (Pdl), ha già in mente quali saranno i prossimi impegni dopo la pausa estiva della stagione parlamentare. Innanzitutto un intervento legislativo in materia di appalti.
“È urgente - afferma - la riforma della legge sui lavori pubblici. Si tratta di una normativa di valenza preponderante perché in grado di rilanciare l’economia dell’intera Isola e non soltanto del comparto specifico”.

La quarta Commissione pensa anche al modo di rendere più accogliente la Sicilia per i viaggiatori, con un autentico restyling del vecchio impianto normativo: “Oltre ai lavori pubblici - aggiunge Mancuso - sarà altrettanto importante una legge di riforma del turismo in Sicilia, sulla quale stiamo già lavorando”.

E poi pensa all’ambiente. Un’altra delle priorità è mettere ordine nella “giungla” legislativa per regolamentare il sistema “parchi e riserve”.
“Per quanto mi riguarda - sostiene il parlamentare - da presidente della commissione Territorio e Ambiente, penso che una forte attenzione meriti il disegno di legge di riordino del sistema isolano dei parchi e delle riserve naturali. È un bene questo, accanto a quello formato dai beni culturali e monumentali, di assoluta importanza per la Sicilia e costituisce un richiamo di spessore per i turisti italiani o stranieri”.

Il governo regionale, intanto, sta lavorando al progetto legislativo che riorganizza il sistema di gestione e fruizione dei parchi e delle riserve naturali. Sembrerebbe una sorta di Testo Unico che riprenderà in maniera più semplice e funzionale tutta la materia oggi regolata da una serie di norme. Lo schema legislativo è stato presentato a fine luglio alle associazioni ambientaliste.
Anche il presidente della commissione Ambiente è firmatario di una bozza di legge che riguarda la materia, nello specifico gli Enti parco.

Articolo pubblicato il 19 agosto 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus