Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ingegneri ambientali i più richiesti dal mercato
di Dario Raffaele

La ripresa delle assunzioni per il 2010 non riguarda tutte le lauree. Anche per gli economisti si prevedono ottime prospettive

Tags: Lavoro, Occupazione



Un’analisi a livello degli indirizzi di studio relativi ai diversi livelli di istruzione mostra innanzitutto che né la ripresa delle assunzioni (nel caso dei laureati e dei diplomati), né l’ulteriore riduzione (per i qualificati) riguarda tutti gli indirizzi di studio.
Tra i laureati, per 10 dei 20 indirizzi evidenziati dall’indagine si prevede un aumento delle assunzioni e per quasi altrettanti se ne prevede invece un calo.

Tra gli indirizzi di cui si ha ripresa delle assunzioni vi sono tutti quelli in ingegneria (con un aumento complessivo del +23,8%, pari a quasi 3.900 assunzioni in più rispetto al 2009) e in particolare quelli in ingegneria ambientale (+59,3%); con oltre 20 mila assunzioni previste (il 29,2% del totale), ingegneria viene quindi a essere la laurea più richiesta, superando, sia pure di poco, quella in economia. Anche per quest’ultimo indirizzo le previsioni sono favorevoli, con oltre 1.400 assunzioni in più rispetto al 2009, per una variazione del +7,7%; lo stesso vale per i laureati nelle discipline dell’insegnamento e della formazione (+27,7%, 1.140 in più rispetto al 2009) e per quelli in medicina e odontoiatria (poche centinaia, ma che dovrebbero più che triplicare rispetto allo scorso anno); aumenti delle assunzioni nell’ordine di qualche centinaio di unità si prevedono anche per i laureati nelle discipline chimico-farmaceutiche (+170), statistiche (+320) e psicologiche (+180).

Tra gli indirizzi con assunzioni in calo colpisce quello delle professioni sanitarie e paramediche (sia pure del solo 4%, pari a 270 unità) che in passato avevano sempre conosciuto andamenti molto dinamici; altre riduzioni di un certo rilievo (ma sempre nell’ordine delle centinaia di unità) sono attese per altri indirizzi umanistici (linguistico, politico-sociale, giuridico, letterario) e tecnico-scientifici (scientifico, architettura e urbanistica, geo-biologico e biotecnologico, agrario e agro-alimentare).

Articolo pubblicato il 19 agosto 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • I lavori che i siciliani non sanno fare -
    Excelsior  2010. Siciliani incompetenti restano senza lavoro.
    Sistema formativo. Le difficoltà di reperimento dipendono nel 35% dei casi, dall’insoddisfacente preparazione dei candidati, e quindi, dalle carenze del sistema formativo.
    Neo imprenditori. Il periodo di crisi ha “premiato” chi ha deciso di mettersi in gioco autonomamente, puntando sulla propria inventiva. In Sicilia i lavoratori autonomi sono aumentati del 3,4 per cento nel 2009.
    (19 agosto 2010)
  • In 5 anni aumento del 26% degli occupati con laurea -
    5 milioni gli italiani in età da lavoro (16-64 anni) con titolo universitario. I “dottori” sono ricercati dal 13% delle imprese
    (19 agosto 2010)
  • Ingegneri ambientali i più richiesti dal mercato -
    La ripresa delle assunzioni per il 2010 non riguarda tutte le lauree. Anche per gli economisti si prevedono ottime prospettive
    (19 agosto 2010)


comments powered by Disqus