Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

E a Ragusa i vigili “atleti” sono gli unici col sito web
di Francesco Torre

Il “Gruppo sportivo Polizia municipale” ha le pagine anche in inglese. A Palermo “l’età media degli agenti supera i 50 anni”

Tags: Renato Brunetta



Palermo - Il ministro Brunetta ha di certo sbagliato nei toni, e le carenze di organico dei corpi di Polizia sono sotto gli occhi di tutti, e questa non può che essere piena responsabilità della Polizia. Ma alcune stravaganti licenze dei poliziotti le abbiamo notate anche in Sicilia. Nella maggior parte dei casi, per esempio, non esiste un sito dedicato alla Polizia municipale, e questo non permette al cittadino un immediato contatto con il Corpo. Alquanto difficile è stato, infatti, contattare i Vigili urbani di Enna, con le chiamate che tornavano rigorosamente indietro al centralino del Comune.

L’assenza di un sito istituzione, però, diventa paradossale quando constatiamo che i Vigili urbani di Ragusa un proprio spazio sul web ce l’hanno eccome, ma si tratta di quello del Gruppo sportivo Polizia municipale, visitabile anche in inglese, dove si possono prendere tutte le informazioni possibili e immaginabili sul terzo torneo internazionale di calcio a 5 “Coppa Città Barocca”, e si promette alle squadre partecipanti l’alloggio in un Club vacanze in modalità “all inclusive”.
Insomma, non si riferiva certo a loro Brunetta quando parlava di “panzoni”, anzi questi vigili sono prima di tutto degli atleti. Lo stesso, invece, non si può dire dei Vigili di Palermo. “L’età media, superiore ai 50 anni, ci sta creando grandi problemi”, ammette il comandante Nunzio Purpura, “che ci costringe a mettere in strada anche gli agenti che hanno già compiuto 15 anni di viabilità”. Meno male che nel capoluogo di regione sono in arrivo dal primo giugno delle forze fresche: 190 lsu con contratti da 20-22 ore a settimana che potranno dare una mano. Ma che poi dovranno essere stabilizzati, e per questo occorreranno i fondi. E chi può fornire le risorse? Gli enti pubblici, in primis il Ministero. Ecco il cane che si morde la coda, ecco l’infinito scaricabarile. Senza soldi non si canta messa, dice un noto proverbio della tradizione, figuriamoci garantire la sicurezza. Anche sotto elezioni.

Articolo pubblicato il 05 giugno 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • In Sicilia solo vigili da scrivania - Sicurezza. La Polizia municipale resta chiusa negli uffici.
    Brunetta. Il ministro ha attaccato i poliziotti “passacarte”. Nelle grandi città siciliane la situazione non è diversa: c’è uno scarto inaccettabile tra chi si occupa di burocrazia e chi dirige il traffico.
    Palermo. Un “organico insufficiente” secondo il comandante Purpura: “Per una città metropolitana come la nostra, dovremmo disporre di 2000 vigili”. Invece al momento sono 1340 (05 giugno 2009)
  • Le competenze. Rispetto dei regolamenti e viabilità - (05 giugno 2009)
  • A Siracusa garantiscono ben 50 agenti per turno - Premio ideale ai vigili urbani aretusei: assicurano maggiore copertura. Messina, straordinari e notturni non pagati dal 2008 (05 giugno 2009)
  • E a Ragusa i vigili “atleti” sono gli unici col sito web - Il “Gruppo sportivo Polizia municipale” ha le pagine anche in inglese. A Palermo “l’età media degli agenti supera i 50 anni” (05 giugno 2009)


comments powered by Disqus