Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo si scopre virtuosa, per Ragusa una conferma
di Francesco Torre

Il Comune di Catania promette la pubblicazione nel giro di pochi giorni. Dati economici presenti sui siti e disponibili per il download

Tags: Enti Locali, Trasparenza



Palermo - Sul sito internet del Comune di Ragusa non solo è possibile visualizzare il rendiconto 2009 e il preventivo 2010 dell’ente, ma nella sezione “Delibere della Giunta e del Consiglio” l’internauta può controllare ogni atto amministrativo, ogni decisione approvata comprensiva della trascrizione del dibattito in aula e degli allegati. Questa sì che è trasparenza! Tanto più che, come ci spiega la responsabile, Rita Carfì, “per agevolare i cittadini nella lettura dei dati economici, sul sito è stata creata anche una sezione distaccata denominata appunto ‘Bilanci’, dove inserire soltanto questo genere di informazioni”.

Il Comune di Ragusa ha sempre rappresentato la punta di eccellenza in molti ambiti della pubblica amministrazione in Sicilia, ma fortunatamente non si tratta dell’unico esempio di virtù. Anche il Comune di Palermo e quello di Trapani, infatti, pubblicano regolarmente sui loro siti internet istituzionali i dati economici più recenti, permettendone anche il download. Così, per esempio, tra le 225 pagine di rendiconto economico 2009 approvato dal Comune palermitano, i cittadini hanno la possibilità di constatare quanto è stato speso nel settore dell’istruzione, quanto per le attività culturali, quanto per il personale ecc..., e in base a questo farsi una propria idea sulla gestione del territorio dell’attuale amministrazione.

Va citato invece a parte, il caso del Comune di Catania, che avrebbe dovuto subire una bocciatura in quanto sul proprio sito internet istituzionale al momento non è visualizzabile né il rendiconto 2009 né il preventivo 2010, ma a cui abbiamo voluto concedere il beneficio del dubbio. “Abbiamo già trasmesso tutto all’Ufficio informatico ed entro pochi giorni i documenti saranno online”, ci hanno infatti assicurato dalla Ragioneria generale. D’altra parte, il rendiconto 2008 è già online, come gli altri documenti dell’Operazione trasparenza. E il rischio sanzioni, alla luce della nuova normativa, aumenta. Mancano 120 giorni alla “rivoluzione informatica degli enti locali”.
Bisogna affrettarsi.

Articolo pubblicato il 07 settembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Comuni: pochi i bilanci sul web -
    Trasparenza. I documenti accessibili obiettivo ancora lontano.
    Estratti. Già obbligatorio il vincolo di pubblicazione dei rendiconti per estratto. “Chi non lo fa - fanno sapere dalla Regione - rischia il blocco dei trasferimenti”.
    Proroghe. Termini per l’approvazione continuamente spostati con apposite concessioni dell’assessorato alle Autonomie locali. Anche per questo slittano i controlli.
    (07 settembre 2010)
  • Le scuse e le promesse degli uffici inadempienti -
    A Caltanissetta dirigente in ferie. A Enna e Agrigento tutto tace. A Messina solo il Bilancio sociale, che non contiene cifre
    (07 settembre 2010)
  • Palermo si scopre virtuosa, per Ragusa una conferma -
    Il Comune di Catania promette la pubblicazione nel giro di pochi giorni. Dati economici presenti sui siti e disponibili per il download
    (07 settembre 2010)


comments powered by Disqus