Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Caltanissetta - Il Consiglio aspetta il bilancio, documento da 85 milioni di euro
di Annalisa Giunta

In aumento le entrate tributarie (14 milioni di euro). Diminuiscono, invece, gli investimenti. Comune: 50 milioni per le spese correnti, ben 19 per pagare il personale

Tags: Caltanissetta, Bilancio, Michele Campisi



CALTANISSETTA – Dopo una lunga attesa è stato stilato dalla Giunta guidata dal sindaco Michele Campisi il bilancio di previsione 2010, approvato in data 16 luglio 2010 con delibera n. 71. Il bilancio è stato poi sottoposto all’analisi dei Revisori dei conti e prossimamente approderà in Consiglio comunale.

Analizzando i dati il totale delle entrate per il 2010 ammonta a  85.467.317,92 euro, una somma simile a quella del consuntivo del 2009 che ammontava a 85.977.887,18 euro. Di questa somma 14.027.035,87 euro derivano dalle entrate tributarie (cifra in aumento rispetto al 2009 che ha visto l’incasso di 13.895.200,93euro), 32.333.837,52 euro di entrate da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, Regione e altri enti pubblici (rispetto al 2009 con 31.269.779,91 euro), 3.054.041,04 euro di entrate extratributarie (rispetto ai 4.456.117,18 euro del 2009); 6.509.385,79 euro di Entrate da alienazione, da trasferimenti di capitale e da riscossioni di crediti  (contro i 6.324.020,42 euro del 2009); 11.751.517,70 euro di Entrate derivanti da accessioni di prestiti (12.691.268,74 euro l’anno precedente); 17.341.500,00 euro di Entrate da servizi per conto di terzi (somma uguale a quella del consuntivo 2009).

Le spese correnti previste nel bilancio preventivo ammontano invece a 49.547.684,81 euro, mentre quelle effettive del consuntivo 2009 sono state di 49.127.853,87 euro. Le spese in conto capitale previste ammontano a 6.689.885,79 euro, una somma inferiore rispetto al consuntivo 2009 dove erano di 7.110.020,42 euro. Per le spese correnti si prevedono le seguenti uscite: 18.925.514, 71 euro per il personale (con un incremento del 5% rispetto al 2009 dove la cifra era di 18.018.368,76); 934.854,06 euro per le spese di acquisto di beni di consumo e materie prime 938.854,06 (incremento del 9%); 16.116.849,43 euro per prestazioni di servizio (+4%); 687.311,60 euro per utilizzo di beni di terzi (+13%); 8.733.807,84 euro di trasferimenti (+5%); 174.334,22 euro di interessi passivi e oneri finanziari (-5%), 1.117.992,95 euro (+27%) e 2.707.020,00 euro per oneri straordinari gestione correnti (+204).
Le spese correnti sono incrementate del 9% (più 4.262.816,22 euro),  infatti nel 2009 sono state 45.284.768,59 euro.
 

 
2010/2012. Programma triennale dei lavori pubblici
 
CALTANISSETTA - Il bilancio preventivo contiene, tra l’altro, anche il bilancio pluriennale di previsione per l’anno 2011 e 2012, il programma triennale dei lavori pubblici e la programmazione del fabbisogno del personale.
In particolare su questo ultimo punto occorre assicurare le esigenze di funzionalità e di ottimizzazione delle risorse prevedendo una riduzione della spesa attraverso il contenimento della dinamica retributiva e occupazionale. La deroga alla riduzione della spesa è prevista, ai sensi dell’art. 3 comma 120, della Legge  244/07 se l’ente assicura il rispetto di tre condizioni: Patto di stabilità; il volume complessivo della spesa del personale in servizio non supera il parametro obiettivo valido ai fini dell’accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitario; il rapporto medio tra dipendenti in servizio e popolazione residente non supera quello determinato per gli enti in condizioni di dissesto. Al 31 dicembre 2009 il numero dei dipendenti è di 501 e 8 dirigenti.

Articolo pubblicato il 09 settembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus