Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Motorizzazioni, arriva l’informatizzazione e gli esami cartacei vanno in pensione
di Marina Pupella

L’innovazione è stata presentata a Palermo dal presidente della Regione Lombardo e dall’assessore Gentile. I candidati indicheranno le risposte direttamente su personal computer touch-screen

Tags: Motorizzazione, Raffaele Lombardo, Luigi Gentile



PALERMO - Novità in vista negli uffici della Motorizzazione civile di Palermo. Cambiano le modalità di svolgimento degli esami teorici per il conseguimento della patente di guida. Da oggi, infatti, i personal computer e i monitor touch-screen installati nelle tre aule informatizzate di via Fonderia Oretea, manderanno in pensione i moduli di carta con le domande a risposta multipla.

Con Palermo, le sedi d’esame di tutte le Motorizzazioni civili dell’Isola sono state informatizzate da Sicilia e servizi. A presentare alla stampa ed alle autorità civili e militari l’innovazione tecnologica, il presidente della Regione, Raffaele Lombardo e l’assessore alle Infrastrutture, Luigi Gentile, che hanno voluto intitolare le aule a Giovanni Messina, il comandante della Polstrada di Palermo scomparso tragicamente nei giorni scorsi.

Cosa prevede il nuovo metodo? I quiz resteranno dieci, ma i candidati dovranno indicare la risposta ritenuta corretta, direttamente sullo schermo del pc, con la possibilità di modificarla prima dell’inserimento definitivo. è una riforma che consentirà di valutare meglio il grado di conoscenza dei candidati, concorrendo ad aumentare il livello della sicurezza stradale.
“Con l’informatizzazione degli esami - ha spiegato Lombardo - si sottrae alla discrezionalità degli esaminatori la valutazione sulla competenza di chi guida, così da prevenire il rischio che un guidatore diventi protagonista di incidenti mortali, come quello accaduto a Giovanni Messina”.

La prevenzione parte già al momento degli esami per ottenere la patente: automobilisti più preparati possono contribuire a far diminuire il numero di incidenti. E per l’assessore alle Infrastrutture, “attraverso l’informatizzazione la Regione sta dando un contributo che consentirà di svolgere gli esami con grande trasparenza”.
Poi ha anche annunciato l’aggiudicazione, in tempi brevi, del bando per la comunicazione in materia di sicurezza stradale. Infine, Gentile ci ha concesso due battute sul Piano regionale sui trasporti, che non decolla ancora: “Siamo quasi in dirittura d’arrivo, aspettiamo che il consulente nominato dal mio predecessore ne termini la redazione, che è già a buon punto, e credo che per la fine di ottobre possa consegnarlo”.

Articolo pubblicato il 14 settembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus