Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Edifici ecosostenibili con fondi regionali Ue
Annuncio del commissario europeo per le Politiche regionali. “Bollette meno care e nuovi posti di lavoro”

Tags: Unione Europea, Fonti Rinnovabili



BRUXELLES - “Fino al 4% dei fondi Ue per lo sviluppo regionale adesso può essere investito in efficienza energetica e fonti rinnovabili negli edifici residenziali: il che significa un potenziale di investimento complessivo di 8 miliardi di euro”.
È quanto ha affermato il commissario europeo per le Politiche regionali, Johannes Hahn, intervenendo al seminario organizzato dalla Federazione europea delle agenzie e delle regioni per energia e ambiente (Fedarene), al Comitato delle regioni a Bruxelles. Secondo Hahn, città e aree urbane giocano un ruolo cruciale sul fronte della nuova “economia verde”.
“Secondo una stima - ha aggiunto - le città utilizzano circa due terzi della domanda energetica finale”. Quindi “le regioni europee - ha spiegato il commissario Ue - sono essenziali per raggiungere gli ambiziosi obiettivi fissati nei settori di energia e clima”.
 
Secondo il commissario Ue, sono le regioni a tradurre in pratica le decisioni politiche e quindi ad essere in grado di rilanciare l’innovazione tecnologica.
E nella lotta per la riduzione delle emissioni di gas serra e dei consumi di energia, un settore chiave di intervento è quello degli edifici, perché “rappresentano - ha rilevato Hahn - il 40% dei consumi di energia dell’Ue. Se arriviamo a dotarli di standard energetici elevati, sarebbe un passo avanti verso l'obiettivo di efficienza energetica fissato per il 2020, con un taglio di 78 miliardi di euro nella bolletta annuale e la creazione di un milione di posti di lavoro”.

Articolo pubblicato il 16 settembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus