Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Auto sostenibile, a Palermo piccoli distributori di metano
Presentato un moderno sistema che non necessita della richiesta del certificato di prevenzione incendi. Mini compressori ad uso domestico e aziendale consentono di ricaricare le auto

Tags: Metano, Piero Quattrocchi, Fiat, Francesco Scoma



PALERMO - Presentato a Palermo “Phill”, un mini compressore a metano ad uso domestico e aziendale.
L’impianto, altamente ecosostenibile, consente di potere ricaricare di metano le autovetture in qualsiasi area privata.
L’installazione del piccolo “distributore”, che richiede una alimentazione elettrica di 220 Volt (misura appena 76 centimetri d’altezza e 35 di larghezza, con una profondità di 33 centimetri) e che è stato presentato in due differenti versioni (un erogatore o due), non necessita - è stato detto nel corso della presentazione - della richiesta del certificato di prevenzione incendi. L’utilizzo del metano, il combustibile più rispettoso dell’ambiente (poichè privo di benzene, piombo, composti di zolfo e idrocarburi policiclici), oltre a garantire un impatto inquinante molto basso, può rappresentare un notevole risparmio: circa il 58 per cento per quanto riguarda i mezzi che utilizzano l’alimentazione a benzina, oltre il 22 per cento per i diesel.

“Questo strumento - spiega Piero Quattrocchi, area manager del Fiat Group Automobiles - permetterà di superare le attuali barriere alla diffusione dei veicoli alimentati a metano a causa della scarsa presenza degli impianti nella nostra isola”.
Dopo la presentazione tecnica e pratica dell’impianto, avvenuta  in piazza Politeama, con la partecipazione di Fiat e della nuova 500 Twinair, si è tenuta una conferenza presso la sede di Confindustria Palermo.

Il presidente della locale associazione degli industriali, Alessandro Albanese, si è impegnato “a mettere in contatto domanda ed offerta sia in termini di utilizzo che per l’installazione degli impianti stessi. Questo piccolo ‘distributore’ è uno strumento utile sia per i privati ma anche per le realtà imprenditoriali che utilizzano flotte di auto. Si tratta di una innovazione tecnologica che va salutata con entusiasmo. Ci auguriamo che possa avere un forte riscontro in città. Sarà a disposizione dei nostri associati il materiale divulgativo. Grazie a Phill, così, ci si potrà muovere utilizzando energia pulita, si abbatteranno i costi, sia per il privato che per le aziende, e soprattutto si verrà a creare un indotto non indifferente per il nostro territorio”.

Anche il Comune di Palermo ha partecipato all’iniziativa, che, come sostiene il vicesindaco Francesco Scoma, “merita una particolare attenzione. L’amministrazione comunale coglie l’occasione di questa nuova tecnologia per prendere atto della necessità di rinnovare il proprio parco mezzi e muoversi verso una mobilità sostenibile. Il parco macchine comunale è ormai obsoleto. Approfittando di questa nuova tendenza, che non è solo indirizzata al risparmio, si coglie l’occasione per migliorare la qualità dell’aria”.

Articolo pubblicato il 07 ottobre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐