Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Movida e natura incontaminata animano l’isola di Formentera
di Nicoletta Fontana

Divertimento assicurato nella sorella minore di Ibiza, meta di vip ed hippy-chic

Tags: Turismo, Formentera



Quando si arriva in questa splendida isola sembra di essere sbarcati ai Caraibi. Il mare cristallino che contempla i colori dal blu al turchese al bianco, i fondali bassi, le spiagge dalla sabbia fine e impalpabile, l’atmosfera rilassata, fanno sì che questo magico luogo sia una meta molto gettonata per trascorrere le vacanze estive.

Per molto tempo Formentera è stata il ritiro di viaggiatori appartati, ultima meta degli hippy-chic o rifugio di qualche ora o giorno dai ritmi frenetici della sfrontata ed edonistica Ibiza; infatti dalle spiagge dell’isola è facile affittare motoscafi che permettono una scappata mordi e fuggi, anche solo per un bagno o per una grigliata di pesce dalla vicina sorella. Da qualche anno, però, si è pian piano trasformata, dando spazio anch’essa al divertimento notturno. La movida si svolge principalmente sulle spiagge, piuttosto che nelle discoteche, si beve, si balla, si spizzica qualcosa nei caratteristici chiringuitos fino a notte tarda. E sempre di notte, equipaggiati da torce elettriche strette in mano, ci si permette un bagno notturno in una delle tante spiagge isolate.

La vera meraviglia, infatti, sono proprio le spiagge: a sud Migjorn, che con le sue acque basse e i suoi 8 chilometri di lunghezza, frammentati da scogli, in un’atmosfera metafisica fa da invito alla siesta e al relax. Es Pujos, a ridosso del più importante centro turistico, è più libertina e trasgressiva. Ses Illetes e Levante, sono chiamate gemelle perché divise solo da una piccola striscia di terra che emerge dal mare. Per chi ama tuffarsi dovrà recarsi nella baia di S’Alga, e per chi volesse ammirare il contrasto dei colori, dal rosso vivo delle rocce al violaceo che si riflette nel mare, sarà inevitabile non recarsi a Cala Saona.

Le soluzioni per l’alloggio sono infinite, a ognuno il suo Hotel. Molti gli appartamenti in affitto settimanale e mensile, nonché ville e finche. Per chi ama la natura e il silenzio, una capatina a piedi lontano alle lagune Estany Pudent e Estany des Peix per ammirare gli stormi di uccelli migratori che affollano questa selvaggia palude.
 


INDIRIZZI UTILI
 
Dove dormire
www.geckobeachclub.com
www.lamasiaformentera.com
www.insotelhotelgroup.com

Ristoranti  
Non mancano nemmeno i ristoranti e i locali tipici dove vengono serviti i tapas (assaggini di pesce, carne o verdure, cotti in vari modi e ideali per uno spuntino rapido). Fra i ristoranti del porto vi consiglierei il Bellavista: ottime le cozze alla marinara e l’insalata Payesa, tipica dell’isola; c’è anche il ristorante La Savina situato all’interno dell’omonimo hotel che si affaccia sul porticciolo turistico e dove si cena a lume di candela: ottimi gli avocados alla messicana e la crema catalana.

Intrattenimenti
Es Pujols è per eccellenza la zona turistica di Formentera, dove si trovano la maggior parte di bar ristoranti negozi ed alberghi e anche le simpatiche e colorate bancarelle dei finti hippies; per i più scatenati anche discoteche e discopub, pare che il più frequentato sia il Bananas (più fighetto) e il Pachanka (più scatenato). La discoteca vera e propria è il Sueno, ma l’importante è presentarsi dopo le tre di notte. Moltissimi i localini per fermarsi a bere qualcosa nel cuore di Es Pujols, il più in voga pare essere il Neropaco seguito a ruota da Peperoncino e The Beach. Per gli aperitivi il Big Sur resta probabilmente il più frequentato dai giovani e per tutti gli altri da non perdere il Giallo, il 10.7 e il Blanco.
Sull’isola l’informalità è di casa, anche se ormai molte ragazze si ostinano ad andare in spiaggia con il tacco 10 (ma delle belle infradito no??? ). Ricordatevi un maglioncino per la sera, soprattutto se girate in motorino. Tutto il resto scopritelo da soli. Non posso dirvi tutto io!! Posso solo aggiungere che questa piccolissima isola è qualcosa di meraviglioso, rispettatela e lei non vi deluderà.

Informazioni utili
http://www.guiaformentera.com/                                          
http://www.nauticarobinson.com/
http://www.trasmediterranea.es/ (verificare prezzi e orari presso alpitour)
http://www.weatheronline.co.uk/Spain/Formentera.htm (situazione meteo in real time)
www.ibizabus.com  (orari bus aeroporto - Ibiza)
http://www.balearia.net/index_balearia.htm
http://www.formenteraparty.com/   (organizzano feste ed eventi)

Articolo pubblicato il 16 luglio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus