Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Aiuti al lavoro: il decreto assessoriale pubblicato sulla Gazzetta ufficiale
di Lucia Russo

Dopo la nostra inchiesta di giovedi 7 ottobre, sulla Gurs n. 44  è uscito ciò che disoccupati e imprese attendevano da 14 mesi. Adesso il dirigente generale è autorizzato a emanare il bando per attivare le risorse Ue

Tags: Lavoro, Aiuti, Disoccupati, Imprese, Alessandra Russo, Nicola Leanza



PALERMO – Il Decreto di aiuti al lavoro è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 44 dell’8 ottobre 2010. Questa è la notizia tanto attesa da imprese e lavoratori da novembre 2009, data entro cui doveva essere data attuazione alla legge 6 agosto 2009 n. 9.

Mercoledì scorso ho intervistato personalmente la dirigente generale dell’Agenzia regionale per l’impiego, Alessandra Russo, alla quale ho fatto notare che il decreto assessoriale firmato a settembre dall’allora assessore al Lavoro Nicola Leanza non era stato ancora pubblicato sulla Gurs. Il dirigente me ne ha dato conferma e ha anche detto che ne avrebbe sollecitato la pubblicazione. E così è stato fatto già l’indomani.

Questo sulla Gurs n. 44 dell’8 ottobre è il decreto dell’assessore propedeutico a quello dirigenziale, che come ci ha spiegato la dirigente, conterrà il bando cui fare domanda per attingere gli aiuti. La dirigente ci ha assicurato che massimo a novembre ci sarà la pubblicazione del suo decreto in Gurs e che ai primi di dicembre potrà avvenire l’erogazione delle risorse.

Si tratta di 20 milioni di euro per gli aiuti al lavoro (decreto Leanza del 10 settembre scorso a pagina 17 della Gurs n. 44) e 10 milioni di euro dai contributi fissi. Infatti sulla Gurs in questione alle pagine 20 e 21 è stato pubblicato un altro decreto assessoriale (del 17 settembre 2010) che autorizza il dirigente “ad emanare i provvedimenti per l’attuazione contestuale dei regimi d’aiuto previsti dal titolo VI della legge regionale 6 agosto 2009, n. 9, limitatamente ai destinatari di cui all’art. 36, comma 1 e comma 1bis, della stessa legge e dal capo II della legge regionale 12 maggio 2010, n. 11, ed in conformità alle disposizioni contenute nel decreto n. 764 del 10 settembre 2010”. È scritto inoltre: “Nelle more della definizione dei rapporti con l’Inps, relativamente all’attuazione ex art. 42, comma 1, della legge regionale n. 9/09, il dirigente generale assicurerà l’erogazione diretta di entrambi i contributi previsti dalle citate leggi, e mediante un’unica procedura istruttoria informatica.

Si ricorda, come abbiamo scritto più volte, che la disciplina di benefici, sotto forma di sgravi contributivi, si applica a favore di datori di lavoro che, dalla data di entrata in vigore della predetta legge regionale (29 agosto 2009), in Sicilia procedono a nuove assunzioni a tempo indeterminato per attività che si svolgono nel territorio della Regione.

Tra le assunzioni a tempo indeterminato agevolate, rientrano anche quelle a tempo indeterminato part-time.
Le assunzioni a tempo indeterminato, cui si riferiscono gli incentivi, riguardano le categorie di lavoratori “svantaggiati”, “molto svantaggiati” e “disabili” indicate al successivo art. 3 del presente decreto, in conformità all’art. 36, comma 1, della legge regionale n. 9/09, e, pertanto, gli aiuti in questione sono concessi in regime di esenzione dall’obbligo di notifica, ai sensi del succitato regolamento CE n. 800/2008 della Commissione del 6 agosto 2008.
 

 
La piattaforma telematica avrà un manuale informativo
 
All’articolo 6 (del decreto del 10 settembre) sulle Modalità di concessione dei benefici si legge: “Per beneficiare degli incentivi di cui al Tit. VI della legge regionale n. 9/09, ove spettanti, il datore di lavoro deve essere preventivamente autorizzato a seguito di apposita istanza all’Agenzia regionale per l’impiego, l’orientamento, i servizi e le attività formative, corredata di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, attestante il possesso dei requisiti e il rispetto delle condizioni di accesso ai benefici. Tale istanza è inoltrata in via telematica, secondo le modalità contenute nell’avviso pubblico, adottato dalla predetta Agenzia ai sensi dell’art. 2, comma 2, della legge regionale n. 10/2000. Il sopra richiamato avviso pubblico sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana e consultabile nel sito internet della predetta Agenzia, quando sarà resa disponibile la piattaforma telematica, indispensabile per l’invio, da parte dei datori di lavoro interessati, delle istanze di autorizzazione a fruire degli incentivi di cui trattasi, giusta l’art. 41 della legge regionale n. 9/09”. La dirigente Russo ci ha assicurato che già dalla prossima settimana la piattaforma telematica sarà operativa con un manuale a disposizione per informare gli utenti prima ancora della pubblicazione del bando.

Articolo pubblicato il 12 ottobre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus