Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
La legge 9 del 2010 rimane inapplicata
di Rosario Battiato

 Ad aprile approvato il Ddl governativo che riforma le società d’ambito. Le 27 Spa sono in liquidazione ma rimangono in sella

Tags: Rifiuti, Raffaele Lombardo, Piano Regionale Dei Rifiuti



 PALERMO – I tempi rapidi, in occasioni emergenziali, rappresentano l’efficacia di un piano. Commentatori autorevoli sostengono che prima del 2011 difficilmente i punti chiave gestionali della riforma vedranno la luce. La fase “esecutiva” sarà infatti demandata ai nuovi Piani d’Ambito, che ai sensi dell’art. 10 della L.R. 09/10 dovranno essere redatti dalle costituende Srr. (Società per la regolamentazione del servizio di gestione dei rifiuti che, secondo il piano 2010, saranno partecipate per il 95% dai comuni e per il 5% dalla provincia di riferimento). 
 
Da qui “l’imprescindibile esigenza di acquisire opportunamente strutturati ed elaborati – si legge nel piano - i dati circa la produzione delle varie tipologie di rifiuti e dei quantitativi di R.D. ad oggi conseguiti in ragione delle esigenze connesse al presente Adeguamento”. 
I nuovi obiettivi da conseguire sono stati ampliati rispetto i precedenti: 412 Kg/ab.*anno quantità di rifiuti pro capite conferito in discarica possibili da conseguire entro il 2009, 230 Kg/ab.*anno da conseguire al 2013, 14,1 % percentuale di R.U. da raccogliere con modalità differenziate sul totale dei R.U. prodotti, 40 % al 2013, 6,0 % da conseguire al 2009 quantità di “frazione umida” proveniente dalla R.D. trattata in impianti di compostaggio, 20 % al 2013. 
 
Questi indicatori fanno riferimento al Piano di Azione per le Regioni del Mezzogiorno e rappresentano dei target vincolanti il cui raggiungimento nell’anno 2013 costituisce il presupposto per l’erogazione di un premio finanziario al quale concorrono le otto Regioni del Mezzogiorno. In questo si fa rilevare anche l’attuazione del citato Programma di riduzione dei R.U.B (Rifiuti Urbani Biodegradabili) da smaltire in discarica: non più di 173 Kg/ab.*anno entro il 2008, non più di 115 Kg/ab.*anno entro il 2011, non più di 81 Kg/ab.*anno entro il 2018.

Articolo pubblicato il 03 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Il Piano rifiuti è una discarica -
    Ambiente. Dentro le pagine del libro dei “saggi”.
    Come d’ordinanza. Circa due settimane fa il commissario delegato per l’emergenza dei rifiuti, il presidente della Regione Lombardo, ha inviato la bozza dell’aggiornamento del piano dei rifiuti, previsto a luglio.
    Bozza senza molte novità. In oltre 200 pagine tra testi, tabelle e allegati, viene delineato lo scenario da seguire per superare gli antichi problemi. Ma le incongruenze rimangono tante.
    (03 novembre 2010)
  • Mappa delle neo discariche. Quattro solo a Palermo -
     Dieci da realizzare nel 2011, altre sette entro il 2013. Per evitare problemi in città la quinta vasca a Bellolampo
    (03 novembre 2010)
  • La legge 9 del 2010 rimane inapplicata -
     Ad aprile approvato il Ddl governativo che riforma le società d’ambito. Le 27 Spa sono in liquidazione ma rimangono in sella
    (03 novembre 2010)


comments powered by Disqus