Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Fiera dei Morti: grande successo ma per i posteggiatori irregolari
di Antonio Borz├Č

L’assessore al Commercio, Cannizzo: “Impreparati al boom. Rimedieremo nelle prossime edizioni”. Crescono le presenze, ma i controlli non ci sono. Anche il traffico va in tilt

Tags: Catania, Posteggiatori Abusivi, Fiera Dei Morti, Francesco Cannizzo



CATANIA - Chiusa da una settimana, la Fiera dei morti si è riconfermata uno dei classici eventi simbolo del vivere catanese. Come spesso accade, infatti l’analisi porta con sé numerosi aspetti positivi, ma non si possono dimenticare quelli negativi, che comunque sono importanti e numerosi.

In primo luogo c’è da sottolineare il cambiamento di location per quest’anno. A differenza degli scorsi anni, infatti, a ospitare gli stand non è stato il parcheggio di via Santa Sofia ma quello scambiatore nei pressi dell’aeroporto di Fontanarossa. Una soluzione che sembra essere stata gradita ai catanesi e ai visitatori che hanno fatto registrare un aumento delle presenze significativo rispetto agli scorsi anni. Un dato confermato anche dall’assessore al Commercio del Comune di Catania, Franz Cannizzo.
“È stato – dichiara Cannizzo - un grande successo, anche inaspettato. Abbiamo triplicato le presenze dalle 100 mila dello scorso anno fino alle 300 mila di quest’anno. Questo connubio fra la zona espositiva e il parcheggio in un posto fondamentale per la viabilità cittadina sembra essere stato gradito dai visitatori”.

Ma il quadro, come detto, non è soltanto rose e fiori. Uno degli aspetti preminenti del vivere catanese è emerso anche nella fiera. La zona antistante all’esposizione, infatti, è stata invasa da parcheggiatori abusivi che si sono letteralmente appropriati di una fetta importante della città. Affari ricchi non contrastati in modo adeguato dalla Polizia municipale, presente con un numero esiguo di uomini. Anche il traffico, mostruoso nelle ore più affollate, ha pesantemente influito sul giudizio finale della manifestazione.

“La Fiera dei Morti – ha detto l’ex sindaco e senatore del Partito democratico, Enzo Bianco - è stata un disastro. Famiglie imbottigliate in auto per ore e ore senza muovere un metro, la zona dell’aeroporto paralizzata, parcheggiatori abusivi ovunque”.
“Abbiamo pensato – replica l’assessore Cannizzo - una fiera basata su uno storico degli scorsi quattro anni, ovvero 100 mila presenze. Ovviamente quest’anno il boom ci ha colti impreparati e rimedieremo nelle prossime edizioni. Dal punto di vista della viabilità è da sottolineare come la scarsa attitudine dei catanesi a partire in orari intelligenti abbia giocato un grosso ruolo”.

Ma in che modo risolvere questi problemi? Secondo Cannizzo potrebbe essere coinvolta la Protezione civile, il cui supporto sarebbe molto utile nell’organizzazione di un evento che coinvolge un gran numero di visitatori. A partecipare all’iniziativa, infatti, non sono stati soltanto i catanesi, ma anche stranieri provenienti per esempio da Malta.
“ Confermo – conclude Cannizzo - come, con la giusta organizzazione, Catania possa diventare uno dei poli principali per gli eventi fieristici del Mediterraneo”.
 

 
Vigili. I numeri di un’azione troppo morbida
 
CATANIA - È stato il controllo della Polizia municipale uno degli aspetti più critici nella Fiera dei Morti. Il numero insufficiente di uomini, infatti, non ha permesso ai vigili di svolgere l’adeguata azione di contrasto, soprattutto nei confronti dei posteggiatori abusivi. Erano presenti dei controlli soprattutto all’ingresso della Fiera, ma nelle zone circostanti non si sono viste pattuglie impegnate nell’azione di tutela dei cittadini.
I numeri dell’azione dei vigili sono stati i seguenti: sanzionate 50 infrazioni per soste irregolari con sanzioni pecuniarie da 38 a 78 euro. Nello storico campo dell’abusivismo commerciale i vigili sono stati impegnati in un servizio di prima mattina, intorno alle 5, per impedire il montaggio di bancarelle abusive. Ma è nel campo dei posteggiatori abusivi che si nota come siano stati scarsi i risultati raggiunti. Sono stati sanzionati soltanto tre parcheggiatori abusivi puniti con 700 euro di multa. Due sono stati sanzionati per ampliamento del parcheggio.

Articolo pubblicato il 10 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐